Serie Minori

Il caso Sambenedettese rischia di paralizzare la serie D

Una Sambenedettese giocherà la serie D 2021-2022, ma quale? Questo è un dilemma che, nelle ultime 48 ore, affligge l'ambiente rossoblù

Il caso Sambenedettese rischia di paralizzare la serie D

Una Sambenedettese giocherà la serie D 2021-2022, ma quale? Questo è un dilemma che, nelle ultime 48 ore, affligge l’ambiente rossoblù, ma che riguarda l’intera serie D. Ricapitoliamo: la “nuova” S.S.D. Sambenedettese 1923 di Manolo Bucci (quella che è stata scelta dal Comune di San Benedetto del Tronto per far ripartire il calcio rossoblù dalla Serie D in seguito all’esclusione della società di Renzi dalla Serie C), nei giorni scorsi ha presentato la richiesta di iscrizione alla LND e tutte le documentazioni accessorie alla FIGC, che deve dare il suo placet all’operazione svolta nel rispetto dell’articolo 52 comma 10 delle NOIF.

Contemporaneamente, la “vecchia” A.S. Sambenedettese di Roberto Renzi ha fatto ricorso al TAR per essere ammessa in sovrannumero alla serie D, cosa già fatta dalla Casertana.

La Federazione ha nominato una commissione per valutare le pratiche di Samb, Carpi e Novara: la decisione sulla documentazione presentata dalla società di Bucci, però, non potrà arrivare (come avverrà per le altre) lunedì 30 agosto, ma bisognerà attendere l’esito del ricorso al TAR presentato da Renzi.

FONTE: notiziariodelcalcio

Articoli correlati

Back to top button