ApprofondimentiCalciomercato

Il Coronavirus cambia il mercato: addio spese folli si torna al “baratto”

Il Coronavirus cambia il calciomercato: addio spese folli si torna al “baratto”. Ingegnarsi sarà la parola d’ordine e anche il Barcellona si adegua.

Addio spese folli: si torna al “baratto”.

Il prossimo calciomercato, sarà il festival dell’ ingegno calcistico. Soldi, pochissimi, e scambi come all’epoca del baratto. E’ l‘effetto coronavirus su conti che non tornano affatto e che si faranno ancora più complicati quando scoppierà – presto – anche la grana diritti tv.

Bartomeu: “Lautaro Martinez e Neymar? Restiamo ambiziosi“.

E allora, in questi tempi di Covid-19, si capiscono benissimo le dichiarazioni rilasciate dal presidente blaugrana al giornale Mundo Deportivo: “Lautaro Martinez e Neymar? Restiamo ambiziosi“.

Abidal continua a lavorare per preparare la squadra, anche se in estate  non ci saranno tanti soldi contanti ma più che altro scambi di giocatori: “Ambiziosi sul mercato? Sì,dobbiamo allestire una buona squadra. Non posso parlare di nomi. Il Barça sarà sul mercato per fare operazioni che ritiene convenienti. Ovviamente avremo possibilità. Torno a dirlo, siamo il club con più entrate al mondo”.

I giocatori vanno pagati e qui Bartomeu e il Barcellona qualche problema in più potrebbero averlo. Messi, che già da qualche mese dà segnali di discreta insofferenza, sarà a brevissimo alle prese con il rinnovo del suo contratto. L’ultimo da re? Possibile.

Barcellona: “Ambiziosi anche per il rinnovo di Messi”

Anche il club catalano si dice ottimista sul possibile rinnovo dell’argentino: “Ambiziosi anche per il suo rinnovo? Certo, il Barça è il club più grande del mondo. Che si siano ridotti gli introiti, come a tutti, non ci impedisce di essere la società con più entrate al mondo”.

Articoli correlati

Back to top button