Approfondimenti

Inter, il disastro di Spalletti ed il miracolo di Nainggolan

Inter, così non va (risultato a parte)

Definiteci severi, ma l’Inter che ha vinto per 3-0 sul campo del Bologna non ha assolutamente convinto. I nerazzurri, orfani di Mauro Icardi e Lautaro Martinez, sono scesi in campo con Keita Balde nel ruolo di unica punta. L’ex Lazio ha caratteristiche da esterno ed infatti non è mai riuscito a mettere in pensiero l’estremo difensore felsineo.

Questo alibi però non giustifica una prestazione alquanto insufficiente nei primi 60′ di gioco. La squadra di Spalletti ha anche rischiato di andare sotto contro un avversario tutt’altro che irresistibile. Ci ha dovuto pensare Radja Nainggolan a sbloccare il risultato con una giocata solitaria.

Da quel momento i padroni di casa si sono (ulteriormente) allungati concedendo spazi e permettendo a Candreva e Perisic di rendere più ampio lo scarto. Questa squadra, dopo il mercato condotto da Ausilio però è obbligata ad interpretare diversamente le partite: quest’Inter è chiamata a fare la voce grossa e toccherà a Spalletti indicare la via giusta ai suoi giocatori.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button