Serie Minori

Ieri è partita la stagione dell’Audace Cerignola. Si è parlato anche di mercato

Primo giorno di lavoro per l’Audace Cerignola, radunatosi allo stadio “Monterisi” nel pomeriggio agli ordini di mister Pazienza

Il primo momento ufficiale è stato il discorso introduttivo del presidente Danilo Quarto e del dg Francesco Dibiase, con l’entourage cerignolano in ascolto sui sedili della tribuna centrale.

Quarto: “Non ho mai avuto dubbi sul calore dei tifosi”

“Non ho mai avuto dubbi sul calore dei tifosi e del loro amore per la squadra, finalmente assaporiamo l’odore dell’erba e questa è una società e una città che ti entra nelle vene” dichiara il massimo dirigente ai canali social delle “cicogne” spiega Quarto.

Quarto: “I presupposti per fare bene ci sono tutti”

Inoltre aggiunge: “I presupposti per fare bene ci sono tutti, col duro lavoro si possono ottenere risultati molto importanti. Ogni giocatore è stato scelto perché dia il massimo e sia gente che lotta, ciascuno ha negli occhi lo sguardo di chi vuole centrare l’obiettivo: siamo contenti di aver confermato lo zoccolo duro dello scorso anno, così come dei nuovi arrivi. C’è un entusiasmo coinvolgente, ci dedicheremo solo a noi stessi senza guardare in casa d’altri: il desiderio è quello di tutti, regalare un sogno a questa città e a questa gente”.

Quarto: “Spero che questo sia l’anno dell’Audace”

“Spero con tutto il cuore che questo sia l’anno dell’Audace, ho visto stamattina i ragazzi e già mi son sembrati molto carichi e determinati. Ai tifosi dico di sostenerci e starci vicino perché ne vedranno delle bellespiega.

Anche la vice presidente Antonietta Ladogana. ”Gente che lotta” identifica ciò che deve essere la nostra annata, lavoreremo giorno dopo giorno con il massimo impegno”.

Anche il direttore tecnico Gigi De Lorenzis dice la sua: “L’obiettivo è stare davanti il più a lungo possibile, allestendo un team competitivo: nel ritiro aggregheremo qualche altro profilo”.

Di Toro: “E’ un Cerignola che vuole correre, fin dall’esordio”

Il ds Elio Di Toro riparte con la stessa energia della passata stagione: “Dalla metà di giugno non ci siamo mai fermati, assicurando innanzitutto continuità con il lavoro precedente. Ricevere l’accoglienza odierna è stato molto bello per tutti, dopo aver vissuto il calcio in maniera diversa causa Covid. La squadra che abbiamo assemblato è omogenea, le conferme sono state integrate con elementi che conoscono la categoria e hanno la maturità giusta per poter affrontare un campionato ricco di insidie. A breve ci saranno ulteriori innesti per allargare la rosa e giungere ad un numero consono: la strada da seguire è quella tracciata lo scorso anno, le caratteristiche restano identiche per confermarsi e migliorarsi». Subito protagonista il pallone nella prima seduta stagionale: mister Pazienza ha già impartito schemi e meccanismi per i vari reparti, oltre alla parte atletica e all’attivazione muscolare. E’ un Cerignola che vuole correre, fin dall’esordio di una annata che tutti si auspicano si sviluppi sotto tutti i migliori aspetti”.

Articoli correlati

Back to top button