Champions League

Roma-Barcellona, Di Francesco sogna Kiev: “Non bisogna mai accontentarsi”

La Roma vince 3-0 all’Olimpico e scrive la storia

Di Francesco su Roma-Barcellona e l’impresa storica dei giallorossi contro gli spagnoli. Era dalla stagione 1983-84 che la squadra capitolina non otteneva la semifinale di Champions League. Sembrava impossibile dopo il 4-1 al Camp Nou lo scorso mercoledì. Un gol di Dzeko che lascia aperta la speranza, ma una vera e propria missione impossibile. Il tecnico Di Francesco non riesce a nascondere la gioia per l’impresa messa a segno dai suoi uomini ai microfoni di Premium Sport. 

Le parole del tecnico dei giallorossi

Si guarda subito avanti: “E’ giusto che festeggino nello spogliatoio. Loro ci credevano. Li ho abbracciati uno ad uno. Abbiamo fatto una grande impresa, ma bisogna guardare subito in avanti, domenica c’è il derby. Generalmente mi prendo le parole brutte, e anche i complimenti, ma non mi interessa. La differenza di questa sera è la mentalità, la scelta di essere aggressivi. Abbiamo giocato diversamente, cercando di essere più incisivi. Ho portato un nuovo sistema di gioco, ma adesso bisogna fare il salto di qualità. Le partite sono tantissime, a volte si sbaglia, ma oggi stiamo raccogliendo i frutti di qualcosa di importante. Io sono il tecnico mi prendo le critiche ed i complimenti, ma guardo già avanti e credo anche nella finale. Non bisogna nascondersi perché è un obiettivo, bisogna crederci, non bisogna mai accontentarsi ed io non mi accontento”. 

Articoli correlati

Back to top button