Juventus, polemiche per il tampone di Rugani

Rugani positivo coronavirus

Polemiche tampone Rugani, tutto nasce dalle parole della sua compagna Michela Persico, la quale ha dichiarato che il test è stato effettuato l'8 marzo

Proseguono le polemiche. Prima quelle per i tamponi ai calciatori e ai VIP, a cui sembra si dia la precedenza, poi quelle per il test Covid di Rugani, scatenate dalle parole della sua compagna, Michela Persico, risultata positiva anche lei.

Polemiche tampone Rugani

La show girl avrebbe dichiarato a TPI: “Daniele ha fatto il tampone domenica 8 marzo, e il risultato è arrivato il 9. Io l’ho fatto il 16, una settimana fa. Quando ho saputo di Daniele, che non vedo da lunedì 9, anche io non mi sentivo granché bene. Così hanno fatto il tampone anche a me”. Dunque il tampone sarebbe stato fatto il giorno della gara tra Juventus e Inter.

La smentita

La Juventus ha subito smentito le sue parole, comunicando che il tampone è stato fatto l’11 marzo, con il risultato arrivato nella stessa giornata, con al conseguente quarantena per tutta la squadra.

TAG