Petrachi: “Mandragora e Rugani non faranno parte della Roma”

Roma

E' intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il ds della Roma Gianluca Petrachi, che si è soffermato in particolare sul mercato della Roma

E’ intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il ds della Roma Gianluca Petrachi, che si è soffermato in particolare sul mercato della Roma. Il dirigente giallorosso che ha parlato del futuro di diversi giocatori e della ripartenza imminente del campionato.

Petrachi sui giocatori in prestito alla Roma

“I calciatori in prestito si trovano molto bene e sono stati titolari, a parte qualche eccezione come Kalinic. Ora bisogna aspettare e cercheremo di capire come sistemare il tutto. Avendo un colloquio ogni giorno con loro, sono fiducioso che i miei ragazzi vogliano continuare con noi e non ritornare nelle squadre che ce li hanno prestati. Loro sono stati due prestiti vincenti, Mkhitaryan l’abbiamo perso per un po’ di tempo per problemi fisici ma qui sta bene, così come Smalling. La Roma farà di tutto per tenere entrambi i ragazzi. Poi se ci riusciremo o meno lo vedremo più avanti”.

Sul futuro di Zaniolo e Pellegrini

Pellegrini ha una clausola rescissoria, ma è molto legato alla Roma e se il giocatore decide di non andare è libero di non andare. Ho pochi dubbi, secondo me non lascerà la Roma, soprattutto in questo momento. Zaniolo rappresenta il giocatore che emoziona i tifosi, faremo di tutto per tenerlo e credo che la linea sia quella. Il mercato poi mette davanti a tante difficoltà, ma la volontà è quella”.

Sulla ripresa degli allenamenti della Roma

“Soprattutto i primi giorni ho visto grande voglia, cattiveria e concentrazione. Questa ultima settimana li ho visti un po’ così, quindi devo fargli capire che ci stiamo avvicinando al campionato. All’inizio è stato molto bello stare insieme e ritrovarsi. Siamo una famiglia, ma dei figlioli ogni tanto uno ti scappa, uno esce”.

Sulle situazioni di Under e Kean

Kean è un ottimo giocatore, ma non è mai entrato nelle mire della Roma. Ünder è un talento davvero forte, fa la differenza, rompe gli equilibri ed è un esterno dal valore assoluto. Su di lui ci sono delle squadre molto interessate perché è un giocatore molto appetitoso, ma è prematuro parlarne ora. Dobbiamo vedere come si sviluppa la situazione”.

Conclude Petrachi sul prossimo mercato

Credo ci saranno tanti scambi tra giocatori. L’abilità di chi fa il mio lavoro è individuare uno scambio furbo e capire cosa accadrà. Penso che chi sbaglierà meno, avrà la meglio. Paratici? Non lo sento da gennaio, non abbiamo mai parlato né di Mandragora nè di Rugani. Entrambi non entreranno nel progetto della Roma”.

TAG