ApprofondimentiSerie A

Napoli: Allan ormai è un caso, non convocato per la Lazio

L’ultimo episodio è la mancata convocazione di Allan per la gara di Coppa Italia del Napoli contro la Lazio, valevole per i quarti di finale della competizione

Napoli: l’ultimo anno di Allan tra mercato e infortuni

Considerando l’ultimo anno di Allan Marques Loureiro, per gli amici Allan, per rendersi conto di quanto sia volubile il calcio, ripercorrendo i suoi ultimi dodici mesi, partendo da ieri, dall’esclusione dell’elenco dei convocati.

Pensare che nel 2018 di gare ne aveva giocate 50 su 50, quest’anno invece è già l’ottava volta che gli capita, ad una settimana dal riposo concessogli con il Perugia, sfruttato da Gattuso per farlo riposare.

Una botta al fianco contro la Fiorentina ha spinto il Napoli a gestirlo con cautela anche perchè ora, con gli arrivi di Lobotka e Demme, è aumentato il numero di interpreti in mediana.

Da quando Allan, nel gennaio del 2019 si è incontrato con i dirigenti del Paris Saint Germain che gli offrivano un quinquennale a sette milioni di euro, non è stato più lo stesso, tanto che Ancelotti gli risparmiò la trasferta di San Siro contro il Milan vedendolo poco concentrato sul campo.

L’ammutinato

A novembre 2019, nella notte dell’ammutinamento, entrò in conflitto dialettico con Eduardo De Laurentiis e si ritrovò a capo di una rivolta che invece apparteneva a tanti. Ha vissuto per un po’ nell’inferno, come quando gli hanno rubato in casa e la moglie, spaventata, è fuggita in Brasile, dove ora partorirà: ma Allan (ovviamente) è a Napoli, almeno per ora.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio