Approfondimenti

Juventus, Sarri può sorridere ma c’è ancora da lavorare

Dopo le due deludenti partite di Coppa Italia, la Juventus torna alla vittoria contro il Bologna. Gli uomini di Sarri hanno dato segnali positivi al tecnico, soprattutto sul piano della tenuta fisica. A tratti manca ancora un po’ di concentrazione, ma al momento la squadra bianconera sembra in rampa di lancio.

Bologna-Juventus

Partiamo dagli aspetti positivi. Il primo è sicuramente Bernardeschi, ieri protagonista di una partita ampiamente sufficiente condita da un bellissimo assist di tacco per Dybala. L’ex Fiorentina, oltre a dover trovare il proprio posto nel campo, aveva bisogno anche di un po’ di fiducia per tornare quello visto contro l’Atletico Madrid l’anno scorso. Altra nota positiva è sicuramente la prestazione di Rabiot, il quale tiene bene a centrocampo rimanendo concentrato fino al momento della sua uscita.

Veniamo alle note dolenti. I lievi cali di concentrazione, vedi inizio partita Szczesny e De Ligt, potrebbero costare molto cari soprattutto se avvengono in zone di campo molto pericolose. Da qui alla fine si giocherà sulla tenuta di nervi e i bianconeri non possono farsi trovare impreparati. Altro grattacapo per Sarri sono i terzini: Alex Sandro fuori, De Sciglio infortunato, Danilo squalificato e con la testa fra le nuvole. Contro il Lecce probabilmente vedremo Matuidi nel ruolo.

Articoli correlati

Back to top button