Nazionale

Italia-Arabia Saudita 2-1: torna al gol Balotelli, buon esordio per Mancini

Esordio positivo per Mancini in Italia-Arabia Saudita, che trova il gol del vantaggio al 21′ grazie ad un destro dalla distanza in Balotelli. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, gli Azzurri sfiorano il raddoppio con Criscito, che colpisce una traversa con una bordata da ben dentro l’area.
Nella ripresa, l’Italia continua ad approfittare dell’abisso tecnico per cercare il 2-0. Gol che arriva al 68′: sugli sviluppi di un corner, Belotti svetta più in alto di tutti; Alowais risponde, ma poi il Gallo trova la rete da due passi. Poco dopo, i sauditi accorciano le distanze. Zappacosta scivola, lasciando il via libera al contropiede arabo: Donnarumma prova ad uscire alla disperata su Alshehri, ma viene saltato senza particolari difficoltà. Nel finale, il Mancio si dispera per qualche errore sia in fase offensiva che soprattutto difensiva. Imprecisioni che per poco non permettono all’Arabia Saudita di giungere ad un inaspettato pareggio.

TABELLINO ITALIA-ARABIA SAUDITA

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Romagnoli, Criscito (dall’87’ De Sciglio); Pellegrini (dal 72′ Cristante), Jorginho, Florenzi (dal 65′ Bonaventura); Insigne (dall’84’ Chiesa), Balotelli (dal 58′ Belotti), Politano (dal 73′ Verdi). Allenatore: Mancini.

ARABIA SAUDITA (4-4-1-1): Alowais; Alshahrani, Hawsawi (dall’84’ Albulayhi), Othman (dal 90′ Hawsawi), Alharbi; Al Shehri, Otayf, Kanoo (dal 46′ Aldawsari), Aljassam; Alfaraj; Abu Radiyah (dal 69′ Almuwallad). Allenatore: Pizzi.

Arbitro: Scharer.

Marcatori: Balotelli (I, 21′), Belotti (I, 68′), Alshehri (A, 72′).

Ammoniti:

Espulsi:

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Back to top button