Serie A

Caso Santoriello, Santalucia (presidente Magistrati): “Non può essere ricusabile”

La Repubblica, questa mattina intervista il presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati, Giuseppe Santalucia, per avere un suo parere sul caso Santoriello: “L’animo del tifoso ha ruggito e ha portato Ciro Santoriello a usare espressioni poco felici“.

Santalucia sul caso Santoriello: “E’ un pm e non è ricusabile”

Santoriello è un pm e, come tale, non è ricusabile. Il pubblico ministero – continua il presidente ANM Santalucia nell’intervista sul caso Santoriello – è una parte nel processo, anche se atipica, perché rappresenta lo Stato. Certo, per gravi ragioni di convenienza i pm hanno il dovere di astenersi. Ma qui parliamo di un’inchiesta importante, che non è affidata a un solo magistrato, è un lavoro di squadra, quindi anche volendo malignare sulle intenzioni la passione calcistica di un singolo può incidere in maniera minima sull’attività processuale. Tutt’altro discorso se queste parole fossero state pronunciate da un giudice: in quel caso il codice prevede strumenti molto più invasivi, fino alla ricusazione, per cancellare qualsiasi ombra di parzialità“.

Articoli correlati

Back to top button