Serie A

Zenga: “Non si può iniziare in quel modo, ma mancavano giocatori importanti”

Ha parlato al termine della sconfitta del suo Cagliari contro il Verona, il tecnico dei rossoblù Walter Zenga, soffermandosi sulla prestazione della squadra. L’allenatore che non ha apprezzato molto il modo in cui sono scesi in campo i giocatori e ci ha tenuto anche a precisare che c’erano delle assenze importanti.

Zenga sulla prestazione del suo Cagliari

Non si può iniziare come abbiamo fatto oggi. Il primo tiro dopo 50 secondi, poi prendi due gol evitabili: qui finiscono le cose negative. Poi iniziano le positive, perchè una squadra che va sotto 2-0 col Verona in una situazione del genere può naufragare facilmente. Invece siamo rimasti in partita anche grazie all’uomo in più, abbiamo giocato e l’abbiamo riaperta.”

Sulle difficoltà avute nel secondo tempo

Nella ripresa abbiamo provato a recuperarla facendo qualcosa di più, andando male in area avversaria aspettando sempre il pallone. Ma serve un atteggiamento diverso nell’approcciare la partita. La squadra ha corso tanto, male all’inizio, ma ha corso. Non cerco alibi, lavoro con quello che ho a disposizione, ma questa squadra mancavano NainggolanJoao Pedro e Oliva, avevamo pochi cambi a disposizione. Poi siamo stati sfortunati, perchè quando avevamo deciso di sostituire Cigarini ha preso il secondo giallo”.

Conclude con un pensiero per Alex Zanardi

A volte la vita è ingiusta e non ti rendi conto del perchè accadono certe cose, spero di leggere notizie su Alex che possano per l’ennesima volta riportarlo in vita, ne ha sette come i gatti“.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio