Venezia, Poggi su Tacopina: “Si è messo in gioco ed è presente nel bene e nel male”

Poggi su Tacopina

Poggi su Tacopina: "Lo ringrazio per la fiducia che ha riposto in me assegnandomi un ruolo in società, sa bene che da veneziano lo svolgo con passione"

In un’intervista concessa in esclusiva ai nostri microfoni, Paolo Poggi – Responsabile dei Progetti Internazionali del Venezia – ha parlato così del presidente Joe Tacopina: “Lo ringrazio personalmente per la fiducia che ha riposto in me assegnandomi questo ruolo con grande entusiasmo, perché sa bene che da veneziano e tifoso del Venezia lo svolgo innanzitutto con grande passione. A lui piacciono le sfide ed è bravo a trasmettere la sua voglia di combattere a tutti coloro che lavorano per la sua società”.

Poggi su Tacopina

“Dopo i passaggi a Roma e Bologna ha deciso di mettersi in gioco da solo cercando una sfida che ha vinto per tre quarti: adesso gli manca solo qualche piccolo passo in avanti per completarla. Lui è abbastanza presente rispetto ad altri presidenti americani come Pallotta e Saputo, quando è presente in campo a guardare l’allenamento dà un messaggio positivo ai giocatori. È una persona che non passa mai inosservata, quindi riesce a incidere pur rimanendo in silenzio. Non voglio paragonare la nostra situazione alle altre dal punto di vista tecnico, ma penso che sia importante la presenza di un presidente al fianco della squadra in qualsiasi situazione. Tacopina c’è sempre stato, sia nel bene che nel male”.

CLICCA QUI per leggere l’intervista completa a Poggi

TAG