Serie A

Inter, Vecino: “Litigi negli spogliatoi? Tutte balle”

Vecino Inter, il derby si avvicina

Matias Vecino si prepara a vivere il derby. Una partita come sempre molto attesa e che farà registrare il tutto esaurito allo stadio “Giuseppe Meazza”. I nerazzurri arrivano da due vittorie di fila mentre il Diavolo nell’ultima giornata ha perso per 3-1 contro la Juventus. La formazione di Luciano Spalletti dunque spera di poter conquistare la stracittadina per regalare una gioia ai propri tifosi e continuare a sognare il ritorno in Champions League.

Sulle colonne del Giornale il centrocampista Matias Vecino ha analizzato il momento vissuto dai nerazzurri: “La squadra ha ritrovato consapevolezza e fiducia e quando è così, anche la fortuna torna a girare dalla tua parte. I due mesi di blackout? Ci sono mancate certezze ed è difficile uscirne se non capisci perché ci finisci dentro. Spalletti ti spinge sempre a dare il massimo, ad andare oltre alle proprie possibilità”.

Sui dissidi nello spogliatoio

“Sono tutte balle. E’ normale che ci siano dei gruppi nello spogliatoio, ma siamo tutti molto uniti. Il derby? E’ fondamentale per noi, abbiamo la possibilità di allungare. Vogliamo vivere una notte come quella della partita d’andata. In futuro con chi vorrei giocare? Dico Iniesta e Busquets. Il Mondiale? Un sogno, la cosa più bella e importante della carriera. La Nazionale italiana? C’è stato un avvicinamento ma non ho avuto dubbi, non mi sento italiano, sarebbe stato come giocare per un club. Icardi? Uno come lui non può mancare al Mondiale, ci devono essere i migliori e ci sarà anche lui”.

Articoli correlati

Back to top button