Serie Minori

Città di Varese, mister Rossi ha le idee chiare

Nel pieno della seconda settimana di preparazione, il Città di Varese continua a correre veloce sotto il sole di Albizzate

Sul rettangolo verde e in palestra si lavora senza sosta: non solo allenamenti fisici individuali, ma soprattutto lavoro con il pallone.

Citta di Varese: conclusioni a rete, sui tiri da fuori,

In mattinata, Rossi si è concentrato parecchio sulle conclusioni a rete, sui tiri da fuori, sugli schemi e sulle mille ipotetiche situazioni che possono capitare in partita.

Dopo vari esercizi di tecnica individuale, la squadra è stata divisa in quattro gruppi che si sono sfidati a chi segnava di più.

E come un martello, la voce di mister Rossi ha riempito per tutto il tempo il Centro Sportivo dando indicazioni e consigli ai suoi calciatori.

Lo scorso anno, infatti, al Varese sono mancati parecchi gol e il tecnico torinese non vuole certo ripetere l’esperienza passata.

Rossi: “Non m’importa come, ma dobbiamo segnare”

Poche indicazioni, ma chiare e concise: “Non m’importa come, ma dobbiamo segnare! Dobbiamo diventare cattivi sotto porta e imparare a buttarla dentro anche in maniera sporca!“.

Preziosi anche i consigli di Neto Pereira sulla postura del corpo al momento della conclusione. Ed è proprio quello che i biancorossi hanno fatto, ostacolati ovviamente dai giovani portieri under che si sono resi protagonisti di alcune parate spettacolari.

Tra estremi difensori e giocatori di movimento, poi, è nata un’autentica e goliardica sfida personale dimostrando da una parte l’unione del gruppo e dall’altra la qualità e la voglia di primeggiare.

La mattinata si è poi conclusa con una lunga sessione di corsa controllata scrupolosamente da Bezzi e dal Prof. Sassi: anche da questo punto di vista si registrano segnali incoraggianti, soprattutto (osservato speciale) da Giulio Ebagua che giorno dopo giorno sta migliorando sempre più la propria condizione atletica.

Articoli correlati

Back to top button