Serie A, Udinese-Lecce 1-2: Lapadula tiene in vita i giallorossi

Tre punti davvero pesantissimi quelli del Lecce alla Dacia Arena, che battono 1-2 l'Udinese e possono quindi continuare a sognare la salvezza

Tre punti davvero pesantissimi quelli del Lecce alla Dacia Arena, che battono 1-2 l’Udinese e possono quindi continuare a sognare la salvezza. Partita sbloccata dai friulani con un colpo di testa di Samir, con i pugliesi che la pareggiano grazie a un rigore di Mancosu e nel finale ci pensa Lapadula a completare la rimonta.

La cronaca di Udinese-Lecce

Primo tempo

La prima occasione del match la crea l’Udinese, con la rasoiata di Seko Fofana dal limite dell’area che termina a lato. Altra chance per i bianconeri al 15′ minuto, che si rende pericolosa dalla bandierina con un gran colpo di testa di Okaka, pallone alto sopra la traversa. Gran sinistro da fuori di Falco al 23′ minuto, ma la sua conclusione è troppo centrale e quindi facilmente raccolta da Musso. Gol annullato all’Udinese alla mezzora, con Ilija Nestorovski pescato in posizione di fuorigioco. Al 33′ Gabriel trova una grandissima risposta su una conclusione ravvicinata con il tacco di Rodrigo De Paul. L’Udinese la sblocca poco dopo da calcio d’angolo, grazie ad un grande inserimento di testa a centro area di Samir. Fallo di mano di Becao al 38′ minuto, nato da un cross dalla destra dei giocatori del Lecce. Dal dischetto non sbaglia Mancosu e spiazza il portiere di interno destro, trovando il gol del pareggio. Termina dopo 2 minuti di recupero il primo tempo sul risultato di 1-1.

Secondo tempo

Il Lecce si rende pericoloso al 55′, grazie ad un ottimo colpo di testa a centro area di Mancosu. da un azione nata da un cross dalla destra e con il pallone terminato sul fondo. Il Capitano giallorosso che cade male a terra ed è costretto quindi a lasciare il campo per infortunio. Grande chance da calcio d’angolo per l’Udinese, con il colpo di testa di Samir che termina alto sopra la traversa. Ci prova al 66′ De Paul, che calcia con l’esterno dal limite dell’area, con il pallone che termina di pochissimo a lato. Risponde subito dopo il Lecce e lo fa attraverso il sinistro a giro di Falco, che non riesce tuttavia a centrare lo specchio della porta. Al 69′ minuto calcia a giro da fuori Petriccione, ma il pallone viene raccolto senza problemi da Musso. I giallorossi ci riprovano successivamente con un sinistro di Shakov, troppo debole e centrale però la conclusione. Clamoroso chance al 78‘ per il Lecce, ci prova con il mancino Lucioni, ma il pallone termina a lato. Il 2-1 del Lecce arriva all’81′ minuto, grazie alla rete di Gianluca Lapadula. L’attaccante che completa uno splendido uno-due con Barak e sorprende di piattone sul primo palo il portiere avversario. Clamorosa chance fallita all’87′ per l’Udinese, con Lasagna che si invola verso la porta e sbaglia clamorosamente l’appoggio all’indietro. Proprio allo scadere Filippo Falco tira una gran botta da fuori con il mancino, ma Musso la respinge in calcio d’angolo. Termina dopo 5 minuti di recupero il match, con un Lecce che batte 1-2 l’Udinese e vola a -1 dal Genoa e si giocherà dunque la salvezza all’ultima giornata.

Il tabellino di Udinese-Lecce

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Ekong, Samir; Ter Avest, De Paul, Walace, Fofana (70′ Zeegelaar), Sema; Okaka (54′ Lasagna), Nestorovski. A disposizione: Nicolas, Perisan, Ballarini, Mazzolo, Palumbo, Oviszach, Compagnon, Lirussi, De Maio. Allenatore: Gotti

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Paz (52′ Meccariello), Lucioni, Calderoni (52′ Dell’Orco); Mancosu (60′ Majer), Petriccione (83′ Tachtsidis), Barak; Falco, Shakhov; Lapadula (82′ Saponara). A disposizione: Vigorito, Sava, Vera, Monterisi, Meccariello, Colella, Maselli, Rimoli. Allenatore: Liverani

ARBITRO: Orsato

AMMONITI: Paz, Sema, Calderoni, Lapadula, Sema, Donati

TAG