Calcio esteroRass. StampaSerie A

Tebas (presidente Liga): “Riducete gli ingaggi e puntate sugli stadi”

Tebas diritti tv, consigli al calcio italiano

Javier Tebas, presidente della Liga, giovedì ha festeggiato il suo quinto anno al comando del calcio spagnolo. Un lustro in cui il mondo calcistico iberico è radicalmente cambiato riuscendo ad annullare quasi del tutto un enorme debito. In passato Tebas è stato accostato al calcio italiano come ha confermato in un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

“Sono pochi e non sono mai stati granché a mio favore. L’interesse c’era, ed era mutuo.  Era una sfida importantissima perché credo che il calcio italiano abbia immense possibilità di crescita. Pensavo che con il metodo applicato qui in Spagna e un certo tipo di guida si sarebbero potute fare cose impressionanti.  Paragonando l’industria calcio italiana con quelle di altri Paesi come Spagna, Inghilterra o Germania ci si rende immediatamente conto che il margine di crescita della Serie A è amplissimo.

È indubbio che non si sta lavorando bene visto che non si riesce a star dietro al ritmo di crescita degli altri. Nel calcio italiano si sta spendendo in salari più di ciò che si dovrebbe e che parte di quel denaro andrebbe investito nel rinnovamento delle installazioni e nel miglioramento delle strutture, fattori che contribuiscono in maniera significativa all’incremento degli affari di un club”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button