Serie A

Tare dopo Milan – Lazio: “Storia di una morte annunciata”

Tare dopo Milan – Lazio, il direttore sportivo dei rossoneri ha rilasciato queste dichiarazioni ai microfoni di DAZN nel post-partita.

Tare dopo Milan – Lazio

“È la storia di una morte annunciata, quello che abbiamo temuto prima della partita è successo durante la gara. Ci dispiace perdere una partita giocata alla grande soprattutto nel primo tempo, meritavamo di decidere questa partita sul campo e non dagli episodi. Mi riferisco alla velocità dell’arbitro nel fischiare anche il primo rigore di Acerbi e si vedeva lontano mille metri che non era mano, sul secondo si può fischiare, è un contrasto dove il giocatore del Milan è andato giù come se gli avessero sparato.

Su Milinkovic-Savic è rigore netto, è vero che c’è un leggero tocco sul pallone però il contatto sulla gamba è duro ed evidente quindi si deve assegnare il calcio di rigore. Chi ha giocato sa che quello può essere rigore e che l’arbitro quantomeno può andarlo a vedere. Siamo in debito già dall’anno scorso, non mi piace venire qui e fare la vittima ma meritiamo di decidere il nostro destino sul campo, vedremo cosa succederà nelle prossime partite e ci giocheremo la nostra vendetta tra dieci giorni in Coppa Italia”.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button