Svolta nel caso Cristiano Ronaldo: cadono le accuse di stupro. “Nessuna prova”

Cristiano Ronaldo non convocato Lecce - Juventus

Caso Ronaldo, cadono le accuse di stupro: CR7 non sarà incriminato. Gli inquirenti: "Nessuna prova solida della violenza su Kathryn Mayorga"

“Nessuna prova dello stupro”: svolta nel caso di Cristiano Ronaldo, accusato dello stupro di Katheryn  Mayorga. La Procura di Las Vegas ha annunciato che ha lasciato cadere le accuse nei confronti del campione portoghese. Secondo il comunicato diffuso dagli inquirenti che stavano indagando sulla vicenda non ci sarebbe infatti “alcuna prova solida” in grado di documentare la presunta violenza avvenuta in un hotel di Las Vegas nell’estate del 2009. Cristiano Ronaldo, dunque, non verrà incriminato.

Cristiano Ronaldo: cadono le accuse di stupro

Il procuratore Steve Wolfson ha spiegato in una dichiarazione che, dopo avere esaminato la nuova indagine della polizia sulle accuse di stupro a Ronaldo da parte dell’ex modella statunitense Katheryn Mayorga, ha stabilito che esse “non possono essere provate oltre ogni ragionevole dubbio e che non saranno contestati capi d’accusa al calciatore”. Ronaldo aveva sostenuto che il rapporto c’era stato, ma era stato consenziente.

I documenti

TAG