Calcio estero

Lo storico medico di Maradona: “Per me la sua morte è stata un suicidio”

Ha parlato dall'Argentina, lo storico medico di Maradona Alfedo Cahe, soffermandosi sulle condizioni dell'ex attaccante prima di morire

Ha parlato dall‘Argentina, lo storico medico di Maradona Alfedo Cahe, soffermandosi sulle condizioni dell‘ex attaccante prima di morire. Il dottore che ha avuto modo di svelare diversi retroscena piuttosto importanti, ipotizzando anche un suicidio d‘”El Pibe de Oro”.

Sui problemi al cervello dell’argentino

“Maradona aveva una lesione cerebrale, ma non l’Alzheimer come si diceva. E il farmaco psicofarmacologico che stava assumendo non era adeguato. Diego aveva bisogno di pace e tranquillità e non riusciva a raggiungerle attraverso i farmaci”. 

Il medico sul tentato suicidio di Maradona a Cuba

“Lì gli autobus pubblici sono chiamati guagua. In un’occasione Diego ne puntò uno con la sua auto cercando di uccidersi. A noi disse: “Non l’ho visto, me lo sono trovato di fronte”. Ma è stato salvato per miracolo”. Conclude Cahe sulla morte dell’argentino: Per me la sua morte è stata un suicidio: Diego era stanco di vivere e si è lasciato andare, non ce la faceva più. E ha avuto intorno persone che non si sono prese cura di lui come avrebbero dovuto. L’ultima volta che l’ho visto Diego era completamente sedato e non mi è stato permesso di parlare con nessuno”.

Articoli correlati

Back to top button