Serie A

Speranza: “Con 400 morti al giorno, far ripartire il calcio è l’ultimo dei problemi”

Ha parlato nel corso della trasmissione “Circo Massimo” su Radio Capital, il Ministro della Salute Roberto Speranza, soffermandosi anche sulla ripresa del campionato. Il politico che si è detto molto scettico in merito a quest’eventuale ipotesi, a causa della situazione molto delicata del paese.

Speranza sul calcio e sulla situazione Coronavirus

Con più di 400 morti al giorno, con sincerità, e parlo anche da tifoso, questo è l’ultimo problema di cui possiamo occuparci. Le priorità del Paese sono altre. Abbiamo tutti insieme approvato le norme perché il 4 maggio sia una data attorno alla quale dobbiamo costruire questa fase 2. Mi auguro che al più presto ci possa essere un incontro tra le forze sociali e con loro irrobustire il documento del 14 di marzo che ci ha aiutato in queste settimane difficili per avere sicurezza nei luoghi di lavoro“.

Conclude il Ministro della Salute 

“Voglio essere chiaro su un punto: la battaglia non è vinta​. Ciascuna di queste mosse è un pezzo di un disegno che il governo sta mettendo in campo. Non dico che ci sono miracoli, la vera mossa sarà il vaccino“.​​​​​​

Articoli correlati

Back to top button