Calcio estero

Spagna, Liga: al via gli allenamenti

Dopo la Bundesliga e la Serie A, anche la Liga torna in campo per gli allenamenti già da questa settimana e ciò avviene a seguito dell’approvazione da parte del Ministero della Sanità alle pratiche sportive. La federazione iberica ha elaborato un protocollo con gli esperti molto dettagliato. Come prima cosa si dovrà cominciare l’attività previo esame medico da parte degli stessi club. Gli allenamenti, come accade anche già nel nostro Paese, saranno in solitaria sia per la massima serie e sia per la Serie B.

Spagna. Via libera da parte degli esperti: da seguire un protocollo molto dettagliato

Queste misure prevedono un periodo di circa un mese con fasi diverse che, in ogni caso, saranno soggette all’ok da parte del Governo. Insieme ai controlli medici è stato progettato un ritorno scaglionato all’allenamento che coprirà il lavoro in solitaria, prima del ritorno alle competizioni prevista per poi giugno.

Il ritorno al lavoro dei professionisti del calcio comporta la riattivazione di un settore economico molto rilevante che contribuisce all’1,37% del PIL e genera 185.000 posti di lavoro in un momento in cui la situazione economica è già la preoccupazione del Paese intero: “Questa crisi ha avuto un profondo impatto su tutti noi.

Il ritorno del calcio è un segno che la società sta progredendo verso la nuova normalità. Riporterà anche un elemento di vita che le persone, in Spagna e nel mondo, amano “, ha detto Javier Tebas, presidente de La Liga. “La salute è fondamentale, quindi abbiamo un protocollo completo per salvaguardare la salute di tutti i soggetti coinvolti mentre lavoriamo per riavviare la Liga. Le circostanze non hanno precedenti, ma speriamo di ricominciare a giocare a giugno e terminare la nostra stagione questa estate”.

Articoli correlati

Back to top button