Serie Minori

Serie D 21-22: bisognerà ancora attendere per gironi e calendario

Dopo che l'altro ieri la Lega Pro ha comunicato i tre gironi ed i calendari della stagione 2021-2022, adesso c'è attesa invece per la Serie D

Serie D 21-22: bisognerà ancora attendere per gironi e calendario

Dopo che l’altro ieri la Lega Pro ha comunicato i tre gironi ed i calendari della stagione 2021-2022, adesso tutti gli appassionati di calcio dilettantistico aspettano di conoscere i nove raggruppamenti di serie D. Una compilazione che non potrà avvenire entro pochissimi giorni e vi spieghiamo il perché.

Al momento, tra le 166 squadre c’è uno tra Fano e Pistoiese che non giocherà in D, ma sarà l’ultima delle ripescate in serie C, quella che ieri nel girone B è stata indicata con una “X”. Al posto di questa squadra, in D salirà il Vado, quarta tra le ripescata, dopo le ufficialità già arrivate per Borgosesia, Tritium e Nola. Naturalmente per la serie D è impensabile compilare i gironi con una “X”: se, infatti, in C si fanno soltanto tre gironi, il criterio geografico della D con nove gironi interessati è cosa ben più complessa. Per fare l’esempio di quest’anno, pare impensabile che il Fano possa fare lo stesso girone della Pistoiese in serie D.

C’è, poi, la questione delle squadre in sovrannumero. Ad oggi quella già annunciata è il Gozzano, ma ce ne saranno della altre. Proprio nella giornata odierna, ad esempio, nascerà la nuova Sambenedettese; tra domani e dopodomani, poi, uscirà il bando per creare il nuovo Novara. Il Carpi si “appoggierà” a Correggio, con l’attuale società reggiana che si chiamerà Carpi Correggese. La Casertana, invece, ha fatto ricorso per poter giocare la D con la stessa proprietà, mentre non giungono notizie dal Chievo Verona.

Insomma, bisognerà aspettare: ma la scelta della LND di iniziare il 12 settembre con la coppa ed il 19 con i campionati è stata azzeccata, visto che ci sarà tutto il tempo per programmare senza fretta.

FONTE: notiziariodelcalcio

Articoli correlati

Back to top button