Serie A

Serie A: successo esterno della Lazio che supera il Torino per 2 a 1

Dopo la sconfitta di Cagliari, i granata devono trovare punti per tenere a bada la zona retrocessione che dista solo 6 lunghezze. In attacco non c’è Edera, ma Verdi.

La Lazio è obbligata a vincere per proseguire nel sogno scudetto e restare in scia della Juventus, impegnata in serata contro il Genoa. Simone Inzaghi sceglie Caicedo dal primo minuto.

Torino-Lazio: la cronaca

Al 3′ la prima palla gol è dei granata: Ola Aina scende sulla sinistra, ma viene fermato da Parolo. Punizione dalla trequarti interessante per il Torino, la cui palla viene allontanata dagli ospiti. Un minuto dopo tocco di mano di Immobile in area su un tiro di Nkoulou. Massa indica il dischetto su cui si presenta Belotti che non sbaglia, spiazzando Strakosha. TORINO-LAZIO 1-0, GOL DI ANDREA BELOTTI.

Al 5′ ammonizione per Immobile che salterà Lazio-Milan. Continua a farsi vedere il Torino in area biancoceleste con una gran conclusione da fuori area del Gallo, ma Parolo devia in angolo. Dopo dodici minuti la Lazio sembra piuttosto confusa. Il Torino fa moltà densità a centrocampo. Difficile per Luis Alberto e Milinkovic-Savic giocare palla a terra.

Dobbiamo attendere il 15′ per la prima occasione targata Lazio e innescata da Luis Alberto che serve Immobile: il suo tiro è debole e viene parato da Sirigu, ma il direttore di gara fischia una posizione di fuorigioco. Ancora la squadra di Simone Inzaghi che spreca la chance dell’1-1 con Immobile che, liberato da Luis Alberto in profondità, calcia alto a tu per tu con Sirigu.

Al 28‘ secondo ammonito per la Lazio: si tratta di Caicedo, che come Immobile salterà il Milan. Ancora una volta i biancocelesti trovano lo spazio per calciare in porta ma Immobile, appena dentro l’area di rigore, calcia alle stelle. Continua il pressing degli ospiti con Milinkovic-Savic che si allunga e calcia fuori al volo, ma la posizione di partenza del serbo è irregolare.

Forcing totale della Lazio che scodella in area di rigore almeno 5 cross: alla fine Parolo colpisce di testa, ma il suo tiro è debole e Sirigu para facile. Nel primo dei tre minuti di recupero, su una punizione battuta dalla trequarti Acerbi devia di testa in porta, ma la sua posizione è irregolare. Chiamata corretta di Massa. Alla fine del primo tempo allo Stadio Olimpico-Grande Torino è 1-0 tra Torino e Lazio.

Torino-Lazio: secondo tempo

La seconda frazione comincia subito sotto il segno della Lazio: colpo di testa di Immobile sul cross dalla trequarti di Jony, ma il pallone è fuori. Al 48′ il pareggio degli ospiti: verticalizzione perfetta di Luis Alberto, il numero 17 si infila tra Nkoulou e Lyanco e chiude un diagonale alle spalle di Sirigu. Gol numero 29 per il bomber azzurro. TORINO-LAZIO 1-1, GOL DI CIRO IMMOBILE .

Risponde il Torino con un destro di Aina, ma la palla va fuori di un paio di metri. Squadre già lunghissime, gli impegni ravvicinati incominciano a sentirsi sulle gambe dei 22 in campo. Al 62′ si fa rivedere la Lazio con il cross di Radu, su cui si allunga Milinkovic-Savic che trova l’impatto di testa, ma non la precisione.

Ci prova ancora Immobile da fuori, ma la palla non scende e il suo tiro va alto. Al 73′ operazione rimonta completata per la Lazio: al tiro prima con Lazzari  con miracolo di Sirigu, poi lo stesso esterno mette dentro per il compagno che segna grazie ad una deviazione di Bremer. TORINO-LAZIO 1-2, GOL DI MARCO PAROLO. Primo gol in campionato del centrocampista.

Ancora gli ospiti con Correa che entra in area e tenta il sinistro di precisione. Palla che attraversa tutto lo specchio della porta dopo la deviazione di Sirigu. Forcing finale del Torino che cerca il pareggio disperatamente, ma la Lazio non molla. Dopo cinque minuti di recupero, finisce il match: Lazio batte Torino  2 a 1.

Torino-Lazio: il tabellino

MARCATORI: 5′ rig. Belotti (T), 48′ Immobile (L), 73′ Parolo (L)

TORINO (4-4-2): Sirigu; De Silvestri (dal 60′ Ansaldi), Lyanco, Nkoulou, Bremer (dall’80’ Millico); Lukic (dall’80’ Djidji), Meite, Rincon, Aina (dal 70′ Edera); Verdi (59′ Berenguer), Belotti. A disposizione: Ujkani, Rosati, Izzo, Zaza, Singo, Ghazoini, Adopo. Allenatore: Longo

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (dall’80’ D.Anderson), Acerbi, Radu; Lazzari (dall’80’ Bastos), Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony (dal 59′ Lukaku); Caicedo (dal 59′ Correa), Immobile. A disposizione: Proto, Guerrieri, Vavro, Armini, Silva, Marusic, Cataldi, Falbo, A. Anderson. Allenatore: Inzaghi (in panchina Massimiliano Farris).

ARBITRO: Massa (sez. Imperia)

NOTE: Ammoniti: Immobile, Caicedo, Lukaku (Laz), Verdi (Tor)

Articoli correlati

Back to top button