Serie A

Serie A: Sassuolo-Roma 4-2, spettacolo al Mapei Stadium

Nell’anticipo del sabato sera di Serie A il Sassuolo batte la Roma per quattro reti a due avvicinandosi ad una posizione di tranquillità in classifica. I giallorossi invece rischiano ora di essere superati al quarto posto dall’Atalanta nel caso gli orobici battessero domani il Genoa.

Serie A: Sassuolo-Roma 4-2, emozioni a go-go

Roberto De Zerbi sceglie Ferrari al posto dello squalificato Peluso per fare coppia con Romagna mentre a centrocampo Obiang fa coppia con Locatelli davanti alla difesa e dietro il trio composto da Berardi, Djuricic e Boga che supportano Caputo.

Paulo Fonseca rinuncia a Kolarov e risponde con Santon a destra e Spinazzola a sinistra. Coppia di centrocampo Veretout-Cristante, poi Under con Pellegrini e Kluivert alle spalle di Dzeko.

Serie A: Sassuolo-Roma 4-2, la cronaca

La Roma parte molto bene e i giallorossi sembrano subito padroni del gioco. Passano pochi minuti però e il Sassuolo, in contropiede, trova la rete del vantaggio. Difesa altissima della Roma, Caputo va via sul filo del fuorigioco, manda Mancini al tappeto con una finta, e mette il pallone dove Pau Lopez non può arrivare.

La Roma accusa il goal e i neroverdi iniziano a giocare sulle ali dell’entusiasmo. Dopo dieci minuti il Sassuolo raddoppia: ripartenza favolosa con Berardi che riceve sulla destra e serve l’accorrente Toljan. Il terzino emiliano serve a rimorchio di prima Caputo che supera senza problemi l’estremo difensore ospite.

Gli undici di Fonseca sono inesistenti tanto che il Sassuolo fa quello che vuole in campo così da mettere a segno anche il terzo goal. Mancini prova il lancio lungo per allontanare il pallone, Caputo intercetta e la palla arriva a Berardi: filtrante preciso per Djuricic che davanti a Pau Lopez non fallisce il 3 a 0.

Ora, dopo la terza rete, gli uomini di De Zerbi rallentano un po’ i ritmi e permettono che la Roma rialzi il proprio baricentro. Tuttavia i giallorossi non sono mai pericolosi e così si va all’intervallo sul tre a zero.

Nel secondo tempo, dopo dieci minuti, la Roma prova a riaprire i giochi grazie ad Edin Dzeko: azione prolungata dei giallorossi con l’attaccante che prima viene fermato dal palo, poi, sul cross successivo, il bosniaco stacca benissimo di testa e sigla la sua centesima rete con la maglia romanista.

Gli ospiti ora ci credono e vanno nuovamente al tiro con un missile di Cristante che Consigli vola per deviare in angolo. Un’altra chance per Cristante però precede l’episodio chiave di questa fase del match: Lorenzo Pellegrini viene espulso per doppia ammonizione e Roma in dieci.

I romani non demordono anzi, si rifanno sotto clamorosamente quando un mani di Boga in area neroverde è sanzionato da Pairetto con il calcio di rigore. Dal dischetto Veretout non sbaglia e ora la Roma è ad un solo goal dalla clamorosa rimonta.

Le emozioni però non sono finite e, sul rovesciamento di fronte, Boga si fa perdonare con una gran conclusione che si infila all’incrocio di destra alle spalle di Pau Lopez riportando i suoi avanti di due reti.

Nei dieci minuti finali, da una parte Berardi, dall’altra Spinazzola, Dzeko e Mancini, creano i presupposti per una nuova segnatura ma il risultato non muta più.

Il tabellino

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli, Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriakopoulos, Locatelli, Obiang, Berardi (88′ Magnani), Djuricic, Boga (82′ Magnanelli), Caputo (75′ Defrel)

All. De Zerbi

Roma (4-2-3-1): P. Lopez, Santon (46′ B. Peres), Mancini, Smalling, Spinazzola, Cristante, Veretout (82′ Villar), Under (66′ Perez), Pellegrini, Kluivert, Dzeko

All. Fonseca

Reti: 7′ Caputo, 16′ Caputo, 26′ Djuricic, 55′ Dzeko (R), 72′ rig. Veretout (R), 74′ Boga

Giovanni De Luca

Giovanni De Luca è nato il 13 agosto 1986, vive a Celle di Bulgheria (SA) e le sue principali passioni sono: il giornalismo, la storia locale, la scrittura e la musica.

Articoli correlati

Back to top button