Serie A

Serie A, Sassuolo-Juventus 3-3: pirotecnico pareggio al Mapei Stadium

Il Sassuolo di De Zerbi cerca un altro scalpo importante, dopo aver battuto nella scorsa giornata la Lazio. La Juventus vuole fare un altro passo avanti verso lo scudetto. Sono queste le premesse del match tra neroverdi e bianconeri, due squadre che non vogliono smettere la loro cavalcata proprio adesso.

Sassuolo-Juventus

Bastano 5 minuti alla Juventus per passare in vantaggio: Pjanic su calcio d’angolo pesca Danilo da solo fuori area che non ci pensa due volte a battere verso la porta e fare 1 a 0. Bianconeri scatenati, che continuano a pressare l’area di Consigli fino a trovare il gol del raddoppio: ancora Pjanic che di prima apre per Higuain che da solo non sbaglia e fa 2 a 0. Anche il Sassuolo prova ad entrare in partita, prima con Caputo stoppato da Szczesny. Poi con Berardi che, grazie ad una deviazione, non va lontano dalla traversa bianconera. Ancora neroverdi, ancora da fuori, ma questa volta è Muldur a tentare la fortuna ma di nuovo il portiere polacco si fa trovare pronto. La gioia per il Sassuolo è solo rinviata al minuto 29, questa volta a portare in vantaggio gli emiliani non è la solita azione manovrata, bensì un rimpallo che favorisce Djuricic che mette sotto l’incrocio il gol del 1 a 2. Dopo una prima parte a favore dei bianconeri, sono gli uomini di De Zerbi a dominare il campo per il resto del periodo, portando spesso pericoli alla porta della Vecchia Signora. Sul finire di tempo si rivede la Juventus: Ronaldo pescato in mezzo all’area ci prova, ma il suo tiro finisce in corner.

Sassuolo-Juventus, il secondo tempo

Il secondo tempo si apre con una punizione a due in area causata da un retropassaggio preso con le mani da Consigli. Ronaldo e Pjanic non sfruttano l’occasione. Punizione invece sfruttata alla perfezione da Berardi, che con un’esecuzione perfetta pareggia i conti: 2 a 2. Pochi minuti dopo il Sassuolo ribalta completamente il risultato: Berardi mette una velenosissima palla in mezzo sfruttata alla perfezione da Caputo che fa 3 a 2. I bianconeri provano a reagire grazie al neoentrato Rabiot, che di testa mette di poco fuori. Poco dopo Dybala disegna con il mancino un cross per Ronaldo che però colpisce male e non impensierisce Consigli. Al 63′ arriva il pari: ancora da calcio d’angolo, Alex Sandro lasciato solo sul primo palo mette in rete il 3 a 3. Ancora decisivo Szczesny che salva sul piazzato di Traorè, tenendo il risultato in parità.

Il tabellino

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Müldür, Chiriches (75′ Marlon), Peluso, Kyriakopoulos; Magnanelli (66′ Bourabia), Locatelli; Berardi (86′ Berardi), Djuricic (66′ Traorè), Boga (86′ Raspadori); Caputo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini (46′ Rugani), Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (57′ Rabiot), Matuidi; Bernardeschi (62′ D.Costa), Higuain (57′ Dybala), Cristiano Ronaldo.

Arbitro: Valeri di Roma 1

Ammoniti: Magnanelli (S), Bernardeschi (J), Kyriakopoulos (S), Berardi (S), Cristiano Ronaldo (J), Bonucci (J), Bourabia (S), Ramsey (J)

Espulsi:

Articoli correlati

Back to top button