Serie A

Serie A, 25^ giornata: si ferma il Napoli, Milan ko, vittoria Inter. Risultati e classifica

Continua la 25 a giornata di Serie A 2022-23Turno di campionato aperto dalla prima sconfitta al Maradona per il Napoli di Luciano Spalletti contro la Lazio di Sarri per 0-1. Pareggio senza reti tra Atalanta e Udinese. Sconfitta nel match di sabato sera per il Milan contro la Fiorentina per 2-1. Nel lunch match di domenica pareggio senza reti tra Spezia e Verona. Stesso risultato anche nella sfida delle 15 tra Sampdoria e Salernitana. Alle 18 vittoria dell’Inter per 2-0 sul Lecce. In serata la Roma supera la Juventus all’Olimpico per 1 rete a 0. Di seguito i risultati classifica dopo il match tra Roma e Juventus della 24 a giornata di Serie A.

Napoli – Lazio 0 – 1

Venerdì 3 marzo 2023, ore 20:45

Al ‘Diego Armando Maradona’ nel primo tempo, quasi perfetta la Lazio. Gli uomini di Sarri anestetizzano la manovra dei padroni di casa e, anzi, vanno vicinissimi al vantaggio con Vecino di testa al 5′ con un colpo di testa su punizione pennellata da Luis Alberto che supera Meret ma è bravo Di Lorenzo anche lui di testa ad alzare sopra la traversa prima che la palla vada in porta. AL 67′ palla respinta un po’ corta al limite da Kvara e grandissimo tiro di prima intenzione di Vecino che trova l’angolo basso alla destra di Meret. Al 79′ traversa di Osimhen su angolo di testa, poi Provedel salva miracolosamente su Di Lorenzo. Al 90′ Punizione di Milinkovic Savic che scheggia la traversa.

Il tabellino

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Olivera (49′ st Zedadka); Anguissa (26′ st Elmas), Lobotka (39′ st Ndombelé), Zielinski (39′ st Simeone); Lozano (26′ st Politano), Osimhen, Kvaratskhelia. A disp.: Marfelli, Gollini, Juan Jesus, Bereszynski, Ostigard, Demme, Zerbin, Gaetano. All.: Spalletti

Lazio (4-3-3): Provedel; Marusic, Patric, Romagnoli, Hysaj; Milinkovic-Savic, Vecino, Luis Alberto (43′ st Cataldi); Felipe Anderson (14′ st Pedro), Immobile, Zaccagni (39′ st Cancellieri). A disp.: Maximiano, Adamonis, Pellegrini, Radu, Gila, Marcos Antonio, Romero, Lazzari, Basic, Fares. All.: Sarri

Arbitro: Pairetto

Marcatori: 22′ st Vecino (L)

Ammoniti: Osimhen, Elmas (N), Patric, Marusic (L)

Monza – Empoli 2 – 1

Sabato 4 marzo 2023, ore 15:00

All’11’ gol di Satriano, ma il fuorigioco strozza l’esultanza dell’uruguagio. Il guardalinee però ferma tutto per il fuorigioco precedente di Caputo sul tentativo di Baldanzi. Al 18′ arriva il gol del Monza con Ciurria. Il tacco di Petagna che libera il trequartista, che di sinistro da pochi passi batte Perisan. Rete inizialmente non convalidata, ma il fuorigioco semiautomatico corregge la decisione presa in campo. Al 44′ Caprari che lancia Birindelli sulla corsa. L’esterno prova il tiro sul primo palo, ma il portiere dell’Empoli risponde presente. Al 51′ l’Empoli pareggia con Satriano. Traversone di Marin, Marì anticipa provvidenzialmente Caputo, ma la sua spizzata diventa buona per Satriano che di testa non sbaglia da pochi passi. Al 67′ Monza di nuovo avanti: Caprari dalla bandierina pesca lo stacco imperioso a centro-area di Armando Izzo. e palla che bacia il palo e finisce in rete. Negli ultimi minuti nulla di pericoloso da segnalare e l’arbitro fischia la fine della partita.

Il tabellino

Monza (3-4-2-1): Di Gregorio; Izzo, Pablo Marí, Caldirola; Birindelli (25′ st Colpani), Sensi (19′ st Machín), Pessina, Carlos Augusto (19′ st Carboni); Ciurria, Caprari (36′ st Valoti); Petagna (36′ st Gytkjær). A disposizione: Cragno, Sorrentino, Marlon, Barberis, Antov, Colpani, Colombo, D’Alessandro, S.Vignato. All.: Palladino

Empoli (4-3-1-2): Perisan; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi (41′ st Cacace); Akpa-Akpro (41′ st E.Vignato), Marin, Bandinelli (25′ st Fazzini); Baldanzi (25′ st Pjaca); Satriano, Caputo 6 (34′ st Piccoli). A disposizione: Ujkani, Štubljar, Walukiewicz, Grassi, de Winter, Henderson, Degli Innocenti, Ebuehi, Tonelli, Haas. All.: Zanetti

Arbitro: Feliciani

Marcatori: 18′ Ciurria (M), 6′ st Satriano (E), 21′ st Izzo (M)

Ammoniti: Parisi, Marin, Akpa-Akpro (E), Birindelli, Pessina (M)

Atalanta – Udinese 0 – 0

Sabato 4 marzo 2023, ore 18:00

Termina senza reti la prima frazione tra Atalanta e Udinese: occasioni per sbloccare il match al 17′ con Lovric per l’Udinese servito da Beto, in area ma il pallone si spegne sul fondo. Al 27′ splendida l’uscita bassa di Musso su Beto Il portoghese era solo davanti al portiere argentino. Nella ripresa padroni di casa più in controllo del match e vanno diverse volte vicino al gol. Al 57′ Lookman ci prova da posizione defilata ma Silvestri respinge con il piede. Al 58′ ancora Lookman pericoloso ma il sinistro dell’ex Leicester è fuori di un soffio. Al 64′ pericoloso il neo entrato Pasalic, Becao in scivolata gli mura la conclusione in porta. All’86’ Pasalic ancora vicino al gol: Piatto destro del croato che passa sotto le gambe di un difensore avversario ma la palla si spegne a pochi centimetri dal palo.

Il tabellino

Atalanta (3-4-3): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Maehle, De Roon, Koopmeiners (41′ Ederson), Ruggeri; Lookman (18′ st Muriel), Hojlund (45’+1′ st Vorlicky), Boga (18′ st Pasalic). Allenatore: Gasperini

Udinese (3-5-2): Silvestri; Becao, Bijol, Perez; Ebosele (33′ st Masina), Arslan (14′ st Pereyra), Walace, Lovric (33′ st Samardzic), Udogie; Beto, Success (20′ st Thauvin). Allenatore: Sottil

Arbitro: Ghersini

Ammoniti: Lovric, Becao, Ebosele (U), Ederson, Djimsiti (A)

Fiorentina – Milan 2 – 1

Sabato 4 marzo 2023, ore 20:45

Al 13′ lo stadio si ferma e parte l’applauso in ricordo di Davide Astori. Fiorentina bene nei primi 30 minuti. Al 26′ i Viola vanno vicinissimi al vantaggio: Bonaventura viene servito in area e calcia rubando il tempo a Maignan, Tomori salva sulla linea poi esce il Milan negli ultimi 15′. Al 47 calcio di rigore per la Fiorentina. Ikoné supera Tomori fuori area, il difensore stende l’avversario in area. Di seguito Fiorentina in vantaggio con Nico Gonzalez, bravo a trasformare il rigore spiazzando Maignan. Al 51′ Il Milan sfiora immediatamente il pareggio sugli sviluppi di un angolo di Rebic, colpo di testa di Giroud e gran riflesso di Terracciano. Al 79′ Angolo rossonero, Cabral respinge: per Irrati penalty, lo richiama il VAR. L’arbitro, dopo aver rivisto le immagini, indica che non c’é il tocco di mano. All’87’ raddoppia la Fiorentina con Jovic: Cross di Dodó dopo un contropiede viola, colpo di testa dell’ex Madrid che batte Maignan. Al 95′ accorcia le distanze il Milan con Theo Rodriguez: contropiede Milan, Saelemaekers serve l’ex Real Sociedad che, da posizione defilata, mette la palla sotto il sette dove Terracciano non puó arrivare.

Il tabellino

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Dodo, M. Quarta, Igor, Biraghi (29′ st Ranieri); Bonaventura (36′ st Castrovilli), Amrabat (46′ st Barak), Mandragora; Gonzalez (46′ st Sottil), Cabral (36′ st Jovic), Ikoné. A disp.: Cerofolini, Sirigu, Milenkovic, Venuti, Bianco, Duncan, Saponara, Brekalo, Kouamé. All.: Italiano

Milan (3-4-1-2): Maignan; Kalulu, Thiaw, Tomori; Messias (29′ st Saelemaekers), Tonali, Bennacer (21′ st Bakayoko), Hernandez; De Ketelaere (38′ st Adli), Giroud (21′ st Ibrahimovic), Rebic (21′ st Origi). A disp.: Mirante, Tatarusanu, Ballo-Touré, Calabria, Dest, Florenzi, Kjaer, Pobega, Vranckx. All.: Pioli

Arbitro: Di Bello

Marcatori: 4′ st rig. Gonzalez (F), 42′ st Jovic (F), 50′ st Theo Hernandez (M)

Ammoniti: Thiaw, Kalulu, Messias (M), Cabral, Ikoné, Gonzalez (F)

Spezia – Verona 0 – 0

Domenica 5 marzo 2023, ore 12:30

Al 13′ occasione Verona con Lazovic! Bella l’azione dell’Hellas con Depaoli che serve il compagno in area ma la sua conclusione finisce fuori. Un minuto più tardi ancora una chance Hellas con Gaich! Seconda occasione in pochi minuti per gli ospiti, questa volta con il centravanti argentino che però tira fuori di destro da buona posizione. Al 18′ ancora chance per Lazovic. Il numero 8 gialloblu viene servito sulla corsia mancina, si accentra e punta Amian, poi se la sposta sul destro e calcia forte verso il primo palo, mancando però lo specchio per pochi centimetri. Al 35′ occasione per Gaich. Dragowski sbaglia i tempi di uscita sugli sviluppi di un corner dell’uscita e viene superato dalla traiettoria, con la palla che arriva sulla testa di Gaich che a porta vuota non riesce ad indirizzare in rete, mandando sul fondo. Al 39′ occasione per lo Spezia. Agudelo serve Nzola che solo in area ma l’angolano sbaglia lo stop. Al 68′ ottima parata di Dragowski che ferma Kallon lanciato a rete. Al 73′ lo Spezia colpisce il palo con Nzola . All’88’ parata di Periilli su conclusione pericolosa di Amian che conclude di prima intenzione con il destro a giro verso l’incrocio di destra.

Spezia (4-3-3): Dragowski; Amian, Ampadu, Nikolau, Reca; Bourabia (30′ st Kovalenko), Ekdal, Agudelo (30′ st Shomurodov); Verde (14′ st Zurkowski), Nzola, Gyasi (48′ st Maldini). A disp.: Marchetti, Zovko, Sala, Beck, Krollis, Ferrer, Esposito, Caldara, Wisniewski, Cipot. All.: Semplici

Hellas Verona (3-4-2-1): Perilli; Magnani, Hien, Coppola; Faraoni (33′ st Terracciano), Duda (12′ st Abildgaard), Tameze, Depaoli; Ngonge (9′ Kallon), Lazovic (32′ st Verdi); Gaich (33′ st Lasagna). A disp.: Berardi, Zeefuik, Doig, Braaf, Dawidowicz, Cabal. All.: Zaffaroni

Arbitro: Doveri

Ammoniti: Reca (S), Terracciano (S)

Espulsi: Marchetti (S)

Sampdoria – Salernitana 0 – 0

Domenica 5 marzo 2023, ore 15:00

Al 13′ grande chance per la Salernitana. Assist di Kastanos per Candreva, che si presenta tutto solo davanti ad Audero, che è bravo a rimanere in piedi. Il numero 87 temporeggia troppo prima di calciare in porta, il portiere respinge. Il primo tempo si conclude senza grandi occasioni da gol. Salernitana più pericolosa, ma Audero riesce a controllare la situazione. Poco incisiva in attacco la Sampdoria. Al 77′ Quagliarella servito in area, riesce a controllare, girarsi e concludere ma la palla colpisce l’esterno della rete. La partita termina al 96′ senza altre occasioni da gol.

Il tabellino

Sampdoria (3-4-2-1): Audero; Zanoli, Nuytinck (15’ st Malagrida), Amione; Leris, Winks, Rincon, Augello (15’ st Murru); Cuisance (34’ st De Luca), Sabiri (35’ Gunter); Jesé (15’ st Quagliarella). Allenatore: Stankovic

Salernitana (3-4-2-1): Ochoa; Daniliuc, Gyomber, Pirola; Sambia (1’ st Mazzocchi), Coulibaly, Crnigoj (1’ st Maggiore), Bradaric; Candreva (28’ st Bohinen), Kastanos (15’ st Dia); Piatek. Allenatore: Paulo Sousa

Arbitro: Massa

Ammoniti: Nuytinck, Cuisance, Malagrida (Sam), Maggiore, Piatek, Dia, Daniliuc (Sal)

Inter – Lecce 2 – 0

Domenica 5 marzo 2023, ore 18:00

Al 5′ Proteste Inter: Tuia interviene in anticipo spazzando, poi frana su Lautaro in area, che resta a terra. Per Manganiello e Var tutto regolare. Al 20′ prima chance per l’Inter. Calhanoglu crossa dalla destra da corner, Dzeko stacca in mezzo. Palla larga di poco alla sinistra di Falcone. Al 27′ al San Siro di Milano arriva la rete del vantaggio nerazzurra con Mkhitaryan. Contropiede dell’Inter finalizzato da Barella che serve l’armeno che fa partire girare il destro e mette il pallone all’incrocio dei pali. Al 53′ l’Inter trova la rete del 2-0 con il capitano Lautaro Martinez. Dumfries va via sulla destra, pallone appoggiato in mezzo per l’argentino che colpisce di prima e insacca alle spalle di Falcone. Al 67′ proteste Inter per un contatto Gosens-Blin in area, su un pallone vagante dopo un corner. Nel prosieguo del match Inter in controllo della partita e il Lecce non è mai pericolosa nell’area nerazzurra.

Il tabellino

Inter (3-5-2): Onana; Darmian, Acerbi, Bastoni; Dumfries (33′ st D’Ambrosio), Barella, Calhanoglu (33′ st Gagliardini), Mkhitaryan (25′ st Brozovic), Gosens (45′ st Zanotti); Lautaro (25′ st Lukaku), Dzeko. A disp.: Handanovic, Cordaz, De Vrij, Bellanova, Asllani, Carboni. All.: Inzaghi

Lecce (4-3-3): Falcone; Gendrey, Tuia (20′ st Romagnoli), Umtiti, Pezzella; Gonzalez (38′ st Helgason), Hjulmand, Maleh (12′ st Blin); Strefezza (12′ st Oudin), Ceesay, Di Francesco (38′ st Banda). A disp.: Bleve, Brancolini, Ceccaroni, Lemmens, Cassandro, Askildsen, Gallo, Colombo. All.: Baroni

Arbitro: Manganiello

Marcatori: 29′ Mkhitaryan, 8′ st Martinez (I)

Roma – Juventus 1 – 0

Domenica 5 marzo 2023, ore 20:45

Ritmi bassi all’Olimpico nei primi 15′, match che deve ancora decollare. Al 18′ Spinazzola ha campo aperto ed entra in area, ma sul suo suggerimento al centro è Kostic ad arrivare per primo. Al 27 ottima parata di Szczesny su una bella conclusione a giro di Dybala. Al 44′ cross per Rabiot che schiaccia di testa: Rui Patricio respinge e si salva con l’aiuto del palo. Al 53′ la Roma passa in vantaggio con Mancini con un gran destro dalla distanza e pallone che si insacca all’angolino. al 56′ Spinazzola è tutto solo davanti a Szczesny ma Cuadrado è bravo nell’anticipo. Al 59′ palo di Cuadrado direttamente su punizione. Al 62′ chance per Pellegrini che tutto solo in area colpisce di testa ma la palla si spegne sul fondo. Al 76′ Szczesny salva su colpo di testa di Smalling appostato sul secondo palo. All’82’ Mancini sfiora l’autogol: il colpo di testa del difensore si stampa sul palo. La partita termina al 97′.

Il tabellino

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski (18′ st Karsdorp), Cristante, Matic, Spinazzola; Wijnaldum (28′ st Bove), Pellegrini (41′ st Belotti); Dybala (28′ st Abraham). Allenatore: Mourinho

Juventus (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro (1′ st Bonucci); Cuadrado (44′ st Kean), Fagioli (14′ st Chiesa), Locatelli (31′ st Paredes), Rabiot, Kostic (31′ st Pogba); Di Maria, Vlahovic. Allenatore: Allegri

Arbitro: Maresca

Marcatori: 8′ st Mancini (R)

Ammoniti: Locatelli, Kostic (J), Matic, Cristante, Spinazzola (R)

Espulsi: Kean (J)

La classifica

Napoli 65
Inter 50
Lazio 48
Roma 47
Milan 47
Atalanta 42
Bologna 35*
Juventus 35
Udinese 32
Monza 32
Torino 31*
Fiorentina 31
Empoli 28
Sassuolo 27*
Lecce 27
Salernitana 25
Spezia 21
Verona 18
Cremonese 12*
Sampdoria 12

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio