Serie A

Serie A: goleada Atalanta, superato il Brescia per 6-2

Turnover per Gasperini, che rivoluziona la squadra: in campo le seconde linee Sutalo e Tameze, in panchina il Papu Gomez, in tribuna Ilicic. Out anche Muriel, vittima di una caduta a bordo piscina nelle scorse ore dopo essere stato inizialmente convocato.

Diego Lopez si affida alla coppia offensiva TorregrossaDonnarumma, confermato Andrenacci in porta a causa degli acciacchi di Joronen e regala la seconda maglia da titolare in stagione al diciannovenne Viviani, visto una settimana fa contro il Torino. Fuori Tonali, non al meglio.

Al Gewiss Stadium se l’Atalanta cerca il sorpasso sull’Inter e sulla Lazio per il secondo posto, le Rondinelle sono penultime e con le speranze di salvezza ormai ridotte al lumicino.

All’ andata, disputatasi al Rigamonti lo scorso 30 novembre, fu successo Atalanta per 3-0: a segno Pasalic (doppietta) e Ilicic. Il bilancio complessivo dei confronti in Serie A sorride però al Brescia: le Rondinelle hanno vinto 9 delle 23 sfide, contro i 7 successi dei nerazzurri. 7 sono anche i pareggi.

Atalanta-Brescia: la cronaca

Dopo due minuti subito bergamaschi in vantaggio: tocco in area di Malinovskyi per il croato, che supera Andrenacci con un destro sul primo palo. ATALANTA-BRESCIA 1-0. GOL DI PASALIC.

Al 4′ Brescia ad un passo dal pareggio: Caldara sbaglia, Torregrossa gli ruba il pallone, si presenta a tu per tu con Sportiello ma gli calcia addosso.

Brescia che trova il gol del pareggio quattro minuti dopo: il centravanti bresciano sfrutta un altro errore di Caldara e questa volta, davanti a Sportiello, non sbaglia con un sinistro preciso. ATALANTA-BRESCIA 1-1, GOL DI TORREGROSSA.

Bene il Brescia, che non si è abbattuto dopo lo svantaggio. Un serata da dimenticare per Caldara, che fino a questo momento ha sbagliato praticamente tutto. Torna a premere l’Atalanta, ma la difesa degli ospiti dopo l’iniziale sbandamento si sta difendendo con le unghie e con i denti.

Dopo un quarto d’ ora, il pallino del gioco è della Dea, che però fatica a trovare spazi nella retroguardia bresciana. Azione quasi infinita dell’Atalanta stoppata da una scodellata sbagliata di Malinovskyi, ma la palla finisce al portiere ospite Andrenacci.

Al 19‘ ancora Atalanta con il lancio di Gosens per Zapata, che parte verso la porta ma senza troppa convinzione: fuorigioco netto del colombiano. Episodio dubbio due minuti dopo in area bresciana: giù Gosens per una possibile di ostruzione di Spalek. ll direttore di gara Manganiello lascia però correre e l’azione sfuma.

Al 25′ nuovo vantaggio dei padroni di casa: affondo in area di Gosens, tocco all’indietro per l’olandese che con uno splendido esterno di contro balzo batte Andrenacci. ATALANTA-BRESCIA 2-1, GOL DI DE ROON.

Non si ferma la squadra di Gasperini che tre minuti dopo trova anche il terzo gol: solita botta portentosa da fuori area dell’ucraino, che spara all’angolino basso senza lasciare scampo al portiere ospite Andrenacci. ATALANTA-BRESCIA 3-1, GOL DI MALINOVSKYI.

Piovono i gol di marca atalantina al Gewiss Stadium di Bergamo: cross di Gosens e tuffo di testa del colombiano, che da pochi passi batte nuovamente AndrenacciATALANTA-BRESCIA 4-1, GOL DI ZAPATA.

Provano a rispondere le Rondinelle con Donnarumma che calcia da fuori con l’interno, ma Sportiello c’è. Una vera e propria disfatta quelle del Brescia che fino al 25′ aveva tenuto il campo in maniera più che onorevole.

Ancora Atalanta con Gosens, che sul secondo palo calcia al volo ma il suo sinistro termina contro l’esterno della rete. Un risultato che fin qui parla da sé: troppa la superiorità dei bergamaschi sul Brescia. Dopo un minuto di recupero, finisce il primo tempo a Bergamo: Atalanta avanti 4 a 1 sul Brescia.

Atalanta-Brescia: secondo tempo

Un cambio nell’Atalanta ad inizio ripresa: Gasperini ha tolto Zapata per inserire al suo posto il giovanissimo Colley. Vedremo cosa ci proporrà il secondo tempo. Il sospetto è che possa essere solo un allenamento per l’Atalanta, avviatasi verso l’ennesima vittoria in campionato.

Ancora i bergamaschi con Castagne che scatta a destra e serve al centro Pasalic, anticipato da Mateju. Ci prova anche il Brescia: buono spunto di Spalek per Bjarnason, anticipato da Castagne.

Al 54′ sono ancora gli ospiti a farsi vedere in area dei padroni di casa con l’elevazione e il colpo di testa di Chancellor su cross mancino di Mangraviti: palla fuori.

Non si ferma il festival del gol al Gewiss Stadium: assist di Malinovskyi per il croato, che passa agevolmente alle spalle di Chancellor e davanti ad Andrenacci non sbaglia. ATALANTA-BRESCIA 5-1, GOL DI PASALIC.

Ancora Atalanta con la finta a rientrare e destro a giro del tedesco Gosens: palla che passa non lontana dal secondo palo. Al 58′ arriva anche la sesta rete della serata: assist del giovane Colley dopo un recupero di Tameze e sinistro vincente da pochi passi ancora del croato. ATALANTA-BRESCIA 6-1, GOL DI PASALIC.

Non vuole davvero fermarsi la squadra di Gasperini: su cross di Gosens, Castagne si tuffa ma non trova il pallone. Manganiello fischia un fallo del belga su Mangraviti. Per la quarta volta in questo campionato, l’Atalanta può segnare 7 gol nella stessa partita.

Dea vicina al settima rete della serata con Colley: stupendo scatto in area del neo-entrato, ma il destro a giro decolla in curva. Gara che ormai ha pochissimo da dire. Il Brescia bada soprattutto a non prendere il settimo gol.

Al 80′ sinistro a giro del neo entrato Bellanova, servito bene da Piccoli: conclusione alta. Al 83′ prova a rendere meno pesante il punteggio la squadra di Diego Lopez: Tameze sbaglia completamente il disimpegno, Tonali recupera e tocca per il compagno, che con un diagonale incrociato batte Rossi, subentrato a Sportiello. ATALANTA-BRESCIA 6-2, GOL DI SPALEK.

Si fa rivedere la squadra di casa con Bellanova che tenta il tiro al volo in area, ma calcia male. Al 89′ Colley scodella in area per il compagno Piccoli, che davanti al portiere calcia al volo sul fondo. Finisce il match del Gewiss Stadium di Bergamo: Atalanta batte Brescia 6 a 2.

Atalanta-Brescia: il tabellino

MARCATORI: 2′ Pasalic (Ata), 8′ Torregrossa (Bre), 25′ De Roon (Ata), 28′ Malinovskyi (Ata), 30′ Zapata (Ata), 55′ Pasalic (Ata), 58′ Pasalic (Ata), 83′ Spalek (Bre)

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello (dall’80’ Rossi); Sutalo, Caldara, Djimsiti (74′ Czyborra); Castagne (73′ Bellanova), de Roon, Tameze, Gosens; Malinovskyi (74′ Piccoli), Pasalic; Zapata (dal 46′ Colley). A disposizione: Gollini, Toloi, Palomino, Gomez, Freuler, Da Riva, Hateboer. Allenatore: Gian Piero Gasperini

BRESCIA (4-4-2): Andrenacci; Semprini, Mateju, Chancellor, Mangraviti; Spalek, Viviani (dal 56′ Tonali), Dessena, Bjarnason; Torregrossa (dal 61′ Ndoj), Al. Donnarumma (dal 67′ Ayè). A disposizione: Abbrandini, Sabelli, Gastaldello, Zmrhal, Ghezzi, Skrabb, Papetti. Allenatore: Diego Lopez

ARBITRO: Gianluca Manganiello di Pinerolo

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio