Serie A

Serie A: finisce 1-1 al Franchi tra Fiorentina ed Hellas Verona

All'iniziale vantaggio degli ospiti firmato da Veloso su calcio di rigore risponde Vlahovic per i padroni di casa

Per la 13a giornata di Serie A scendono in campo all’Artemio Franchi la Fiorentina di Prandelli, alla disperata ricerca della prima vittoria e l’Hellas Verona di Juric, avanti di 9 punti in classifica.

L’ex ct azzurro cambia molto nella Fiorentina. Igor dietro, Barreca a sinistra, Bonaventura mezz’ala. Esclusi Pulgar, Callejon e Biraghi.

Nell’Hellas Verona si rivede Lazovic dal 1′. Salcedo fa la punta, dietro c’è Gunter. Arbitra il match Fourneau della sezione di Roma.

Fiorentina-Hellas Verona: primo tempo

Subito avanti l’Hellas Verona all’Artemio Franchi prima con Lazovic e poi con Salcedo che spingono sulla sinistra, ma Pezzella libera.

Al 2′ ancora l’Hellas Verona con un contatto tra Barreca e Salcedo in area. Qualche dubbio sull’azione. Barreca salta cercando di scavalcare Salcedo in caduta a contatto con Igor. Dagli 11 metri si presenta Veloso che non sbaglia. FIORENTINA-HELLAS VERONA 0-1, GOL DI VELOSO.

Al 9′ l’attaccante della Fiorentina ed ex Partizan Belgrado Vlahovic ci prova di testa ma il pallone esce fuori di poco.

Al 18′ secondo penalty del match: l’attaccante della Fiorentina Vlahovic  viene steso da Gunter. Lo stesso Vlahovic si presenta sul punto di battuta. FIORENTINA-HELLAS VERONA 1-1, GOL DI VLAHOVIC.

Per la prima volta in carriera Vlahovic ha trovato il gol in due match consecutivi di Serie A (in entrambi i casi su rigore).

Vlahovic è il giocatore più giovane ad aver trasformato almeno tre rigori nel 2020 nei cinque maggiori campionati europei.

L’ultimo giocatore della Fiorentina ad aver segnato per due match di fila su rigore in Serie A era stato Erick Pulgar nel settembre 2019 (contro Napoli e Genoa).

Era da aprile 2016 in Palermo-Atalanta che non venivano trasformati due rigori nei primi 20 minuti di un match di Serie A.

Al 24′ il viola Igor riesce ad arpionare il pallone destinato in profondità al giocatore dell’Hellas Verona Darko Lazovic.

Al 33′ rischia grosso Bonaventura che, già ammonito, commette la stessa leggerezza del primo giallo: gomito largo nel duello aereo, sempre con Ceccherini. Lo grazia Fourneau. Giallo in panchina per Juric che esagera nelle proteste.

In campo ammonito anche Ceccherini: ennesima sbracciata ai danni di Vlahovic. Prima dell’intervallo il viola Ribery sbaglia l’ennesima scelta della sua partita.

Dopo quattro minuti di recupero finisce il primo tempo all’Artemio Franchi: FIORENTINA-HELLAS VERONA 1-1.

Fiorentina-Hellas Verona: secondo tempo

Ad inizio ripresa pallone lontanissimo del giocatore della Fiorentina Venuti dalla porta di Silvestri. Al 56′ la risposta dell’Hellas Verona con la conclusione di Magnani che si spegne sul fondo.

Al 59‘ la risposta della Fiorentina con il destro altissimo dell’ex di turno Amrabat. Al 67′ nuovamente Verona che si fa rivedere nell’area viola con Lazovic ma è bravo Drągowski in uscita.

Al 74′ assedio del Verona con Ruegg che si libera di Igor e guadagna il fondo: attento Milenkovic sul suo cross. Al 80′ il sinistro del giocatore scaligero Ruegg è facile preda di Dragowski.

Al 84′ si fa rivedere la Fiorentina con Milenkovic che sfiora il gol con un colpo di testa da pochi passi: palla che finisce a lato di poco.

Al 86′ si gioca la carta Patrick Cutrone Cesare Prandelli al posto di Castrovilli. Dentro anche l’ex nerazzurro Borja Valero per Ribery nella Fiorentina.

A 89′ la Fiorentina che si fa rivedere in area degli ospiti con Dimarco che cerca la conclusione senza troppe pretese: pallone fuori. Dopo quattro minuti di recupero finisce il match all’Artemio Franchi: FIORENTINA-HELLAS VERONA 1-1.

Fiorentina-Verona 1-1: risultato e tabellino

MARCATORI: 6′ rig. Veloso (V), 19′ rig. Vlahovic (F)

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti (58′ Lirola), Bonaventura (58′ Callejon), Amrabat, Castrovilli (84′ Cutrone), Barreca (58′ Biraghi); Ribery (83′ Borja Valero), Vlahovic. ALLENATORE: Prandelli

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Ceccherini, Gunter (50′ Magnani); Faraoni, Tameze (71′ Ilic), Veloso, Dimarco; Lazovic (71′ Ruegg), Zaccagni (79′ Yeboah); Salcedo (45′ Colley). ALLENATORE: Juric

ARBITRO: Fourneau della sezione di Roma

Articoli correlati

Back to top button