Serie A

Schelotto: «Nandez ha più cuore di Hakimi. Inter, non vendere Lautaro»

Barros Schelotto, ex allenatore del Boca Juniors e di Nahitan Nandez, ha parlato del calciatore del Cagliari obiettivo dell’Inter

Barros Schelotto, a “La Gazzetta dello Sport”, ha parlato di Nahitan Nandez, allenato al Boca Juniors.

Schelotto: “Nandez? Arrivato a un livello da top club europeo”

Su Nandez dice: “Capimmo subito che era un tipo da Boca: aveva ventuno anni e la personalità di uno di trenta. Dopo tre partite era nel cuore di tutti: è quel tipo di giocatore che in campo non si risparmia mai e sa emozionare. Si parla sempre molto della garra charrua, ma in lui conta molto pure il talento e l’abilità di giocare la palla. Che ruolo faceva? Stava in mezzo, faceva l’interno, ma una volta l’ho messo sulla fascia per necessità, proprio contro il River, e ha fatto il suo lavoro alla grande. Ma al di là del ruolo, ormai è arrivato a un livello da top club europeo”.

Schelotto: “Nandez? Potrebbe togliersi tante soddisfazioni”

Alla domanda se Nandez può essere considerato l’erede di Hakimi spiega: “Raramente avevo visto un giocatore tanto veloce quanto il marocchino… Nahitan non avrà quella qualità, ma ha più cuore. Dove può migliorare? Può segnare molto di più, forse al Cagliari non ha avuto molte occasioni ma all’Inter, in una squadra con maggiore predisposizione offensiva, potrebbe togliersi tante soddisfazioni in zona gol”.

Schelotto: “Sembra nato per giocare con Lukaku”

Infine un suo pensiero su Lautaro Martinez: “Al Boca, appena vinto il titolo 2017, facemmo una riunione coi dirigenti per rinforzarci. E io dissi subito: “Mettiamo tutto il budget su un solo giocatore, tutto sul Pibito del Racing!”. Era Lautaro, che aveva appena iniziato… Alla fine non riuscimmo a prenderlo e quando giocammo contro, perdemmo 2-1 con gol e assist del Toro. Un crack, era già chiaro. L’Inter deve tenerlo ad ogni costo anche perché l’Inter non ha ancora visto la versione migliore di Lautaro. Sembra nato per giocare con Lukaku, ma può crescere molto. Non so la situazione del club, ma venda tutti tranne che il Toro. Anzi, costruisca a partire da lui mettendogli accanto giocatori di qualità. Come Nandez, appunto”.

Articoli correlati

Back to top button