Serie Minori

Sangiovannese, il ds Caleri: «Mercato difficile, vi faccio l’esempio di Marzierli»

Con il DS Cristiano Caleri la redazione di forzasangio si è soffermata sull’argomento del momento, il calcio mercato

Con il DS Cristiano Caleri la redazione di forzasangio si è soffermata sull’argomento del momento: il calcio mercato.

Caleri: “L’obiettivo? Una squadra che fa divertire i tifosi”

Inoltre aggiunge: “Lavoriamo tutti i giorni, per tutta la giornata col solo obiettivo di costruire una squadra che possa far divertire i nostri tifosi. Abbiamo intavolato e ci sono tuttora trattative avanzate ma il problema è sempre quello: girano cifre spaventose che frenano magari sul più bello quelle operazioni che davamo quasi per scontate. Prendo l’esempio di Marzierli; è venuto a parlare, era molto contento dell’ambiente e di quanto potevamo proporgli poi gli è giunta un’offerta economica parecchio superiore alla nostra e non se n’è fatto più di niente. Così è difficile indubbiamente lavorare, per quelle che sono le nostre possibilità offriamo cifre importanti ma oltre non possiamo fare. Se do, ad esempio, un qualcosa in più ad un giocatore mi vedo costretto ad abbandonare la trattativa per un altro e quindi dobbiamo essere bravi a bilanciare il tutto. Ci siamo sempre riusciti, sicuramente ci riusciremo anche quest’anno ma non è facile combattere con certe realtà che offrono rimborsi, sotto certi punti di vista, da capogiro”.

Caleri: “Attaccanti? Ne abbiamo di nomi”

E sulla ricerca di un attaccantre risponde: “L’attaccante è il giocatore più ricercato al momento: “Stiamo concentrando molto le attenzioni su questa figura. Mencagli? Ci abbiamo parlato, occorre vedere però quanta voglia abbia di tornare sposando appieno quelle che sono le nostre condizioni. Altri nomi? Sì ce l’abbiamo, rappresentano però spesso delle scommesse e in alcuni casi addirittura delle super scommesse che non sappiamo se giocare o meno. Il telefono squilla tutti i giorni, magari si presenta l’opportunità del momento quando meno te l’aspetti”. E anche per le conferme dal passato campionato la strada è tutt’altro che in discesa: “L’idea nostra era quella di confermare più elementi possibili dal passato campionato ma ci troviamo di fronte ad alcuni tentennamenti che, onestamente, ci fanno un attimo pensare. Al momento tutti ambiscono alla Serie C e a prendere magari qualcosa in più rispetto a quest’anno. Speriamo che qualcosa di definitivo si possa muovere nei prossimi giorni, noi ovviamente non ce ne stiamo con le mani in mano”.

Articoli correlati

Back to top button