NazionaleSerie A

Sampdoria, Quagliarella: “A Napoli volevo battere il record ma va bene così”

Presente allo stage di Coverciano, l’attaccante di casa Sampdoria, Fabio Quagliarella, ha parlato così ai giornalisti presenti in sala: “Lavorare con serietà, ecco il segreto. Il lavoro alla lunga paga. È bello essere qui, ringrazio il ct per questa chiamata. Cosa dico ai giovani? Il consiglio è di restare sereni”. 

Sampdoria parole Quagliarella: “Mancini? Essere convocato a 36 anni è una grande soddisfazione”

 Essere convocato a 36 anni è motivo di soddisfazione, si vede che il ct guarda a tutti, a chi fa bene e a chi merita. Ad un certo punto ho detto: ‘Ma il mister mi vuole nello staff o come giocatore?’ (ride). Devo navigare ovviamente a vista per l’età che ho. Ora mi ritrovo a 36 anni con tanti giovani che faranno parlare di sé.

Eguagliare Batistuta è stata una grande gioia, era impensabile, ringrazio compagni, società, tifosi. Vado avanti partita dopo partita e vediamo che succede. Se potevo superare il record dell’ex Fiorentina? La settimana è stata intensa, bellissima. Cercavo di isolarmi, ho ricevuto tanti complimenti. A Napoli ci pensavo al gol per superare il record ma ho vissuto tutto con gran serenità, avevamo davanti una grande squadra. Va bene così”. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button