Serie A

Sampdoria, Caputo: “Mi piaceva l’idea di giocare con Quagliarella”

Il centravanti al Sampdoria Francesco Caputo ha parlato a La Gazzetta dello Sport, soffermandosi anche sul suo compagno Fabio Quagliarella

Il centravanti al Sampdoria Francesco Caputo ha parlato a La Gazzetta dello Sport, soffermandosi anche sul suo compagno Fabio Quagliarella. L’ex Sassuolo infatti stima molto l’attaccante campano e la sua presenza in rosa è stato dunque uno dei motivi che lo ha spinto a trasferirsi a Genova.

Caputo su Quagliarella e il suo passaggio alla Sampdoria

“Credo che quando in una squadra hai tanti giocatori di qualità e intelligenza, diventa facile adattarsi e stare insieme. Fabio è importantissimo per l’ambiente e per il gruppo. È stato anche il fatto di trovarlo qui a convincermi a venire alla Sampdoria. Mi piaceva l’idea di giocare con lui, anche se poi abbiamo tanti attaccanti forti, da Gabbiadini a Torregrossa. In carriera ho giocato con tutti davanti e mi sono sempre adattato. S’è visto anche a Empoli, l’intesa può solo migliorare”. 

Conclude sul mister Roberto D’Aversa

“Ha provato spesso a prendermi, ma poi non se n’era fatto nulla. Sono contento che lui sia qui, ha una bella idea di calcio, sa quello che vuole ottenere dai suoi giocatori, mi fa piacere che lui mi alleni. Ma anche il presidente Ferrero, che mi ha trasmesso tutto il suo entusiasmo, mi seguiva da tempo però ci eravamo sempre e solo sfiorati”.

Articoli correlati

Back to top button