ApprofondimentiSerie A

Salernitana: crisi di risultati e gioco, non si può andare avanti così

Nessun punto conquistato e 7 reti subite nei primi due match di Serie A per la Salernitana di Castori: cosa funziona e cosa no

Dopo appena due partite di Serie A, è ovviamente difficile e prematuro dare delle sentenze, ma si può discutere e analizzare quanto successo. Mentre le big, tranne la Juventus, sono partite fortissimo vincendo le loro partite, nel fondo della classifica ci sono alcune ancora a 0 punti, e tra queste c’è la Salernitana. Analizziamo cosa non va nei granata e cosa serve.

Salernitana: crisi di gioco

Che la Salernitana avesse fatto fatica era assolutamente pronosticabile, però la beffa del match contro il Bologna aveva un pò illuso il pubblico granata. Nel match del Dall’Ara è arrivata una sconfitta per 3-2 solo negli ultimi minuti, dopo essere andati due volte in vantaggio, e nonostante una buona prestazione, si erano già palesati alcuni limiti. Questi sono stati messi in evidenza ancora di più nell’ultimo match contro la Roma, la prima in casa dopo 22 anni, e finita 4-0 per i giallorossi.

serie a salernitana

 

Per analizzare le difficoltà dei granata basta vedere alcune statistiche: 23% di possesso palla, 4 tiri di cui nessuno in porta, solo per citare i più evidenti. Inoltre, la pagina Instagram Calciodatato, ha fatto notare come la Salernitana abbia registrato alcuni record non molto positivi, come il più basso numero di passaggi tentati su azione in un match e la seconda più alta % di lanci lunghi dall’inizio della Serie A 20/21 (il record l’avevano già registrato contro il Bologna), dati relativi comunque solo alle prime due giornate di campionato.

Cosa manca alla squadra?

Evidente che ci siano alcune lacune importanti nella rosa di mister Castori, con pochi giocatori che conoscono bene la categoria. Nei primi due match si è visto un Bonazzoli assolutamente in palla, e già autore di alcuni gol tra Coppa Italia e Serie A, e con Simy potrà formare una buona coppia d’attacco. Ma i veri problemi sono in difesa e centrocampo. Urgono assolutamente acquisti in questi reparti, soprattutto a centrocampo, manca chi fa girare velocemente il pallone, quindi un vero regista.

Da cosa si può ripartire?

Sicuramente si può ripartire dal primo tempo contro la Roma, con i granata che hanno retto bene in difesa, e creato un paio di situazioni pericolose, salvo poi capitolare nel secondo tempo. Inoltre si può salvare qualcosa dal match contro il Bologna, anche se anche in quella partita la fase difensiva nei calci piazzati è stata assolutamente da dimenticare.

Inoltre menzione d’onore va fatta al pubblico dell’Arechi, che ha cantato e sostenuto la squadra per tutti i 90 minuti, non facendo mancare cori agli 11 di Castori anche a partita ormai chiusa.

Articoli correlati

Back to top button