Juventus, Rugani: “Ora sto bene, ma è stata una brutta botta”

coronavirus-juventus-rugani-positivo-tampone

Rugani sul coronavirus: "Ringrazio tutti qui pubblicamente per i messaggi ricevuti. Io sto bene, state tranquilli. Il mio idolo? Del Piero"

Dopo la positività al coronavirus, Rugani torna a parlare ai microfoni della società. Il difensore bianconero ha rassicurato i tifosi, e ha invitato tutto l’ambiente a non sottovalutare l’emergenza. Queste le sue parole riportate da TuttoJuve.com.

Rugani sul coronavirus

“Sto bene, sono sempre stato abbastanza bene. Non ho avuto i sintomi che si leggono in giro. Sono stato fortunato nonostante sia stata una bella botta perché sono stato il primo nel nostro ambiente. Mi auguro sia servito a sensibilizzare tutti.

È stata una botta perché c’è stato un boom mediatico. Ringrazio tutti qui pubblicamente per i messaggi ricevuti. Io sto bene, state tranquilli. Supereremo tutti questa situazione”.

Tornando al campo: “Sono sempre stato centrocampista o difensore, ma io essendo tifoso juventino da sempre ogni anno prendevo la maglietta di Del Piero. Assieme alle scarpette nuove mio papà da tradizione mi comprava anche la maglia di Del Piero”.

 

TAG