Senza categoria

Roma, Pallotta si schiera contro le radio romane: “Sparano fango ogni giorno”

Roma, Pallotta all’attacco delle radio

“Due sono già fallite, ne mancano altre sette”. Queste le dichiarazioni di Pallotta che si schiera apertamente contro le radio a Roma, che seguono da vicino le vicende della squadra capitolina.  Il presidente della Roma ha partecipato ad una conferenza negli USA nella quale ha parlato di diversi temi, tra cui quello che verte sulle radio romane. “Si divertono a sparare fango su di noi tutto il giorno per tutti i giorni dell’anno. Inizialmente si trattava di nove radio, che ora sono diventate sette perché due le abbiamo mandate in bancarotta”. Parole dure del patron giallorosso che poi spiega i motivi che hanno portato la sua società a creare una propria radio. “Noi abbiamo creato una nostra radio, perché abbiamo bisogno di spiegare la nostra versione dei fatti”.

Non certo una situazione piacevole quella che si è venuta a creare tra Pallotta ed una buona fetta della tifoseria romanista, che continua a contestarlo. Il Presidente della Roma non è la prima che si scaglia contro le radio romane, colpevoli secondo lui di non aiutare l’ambiente intorno alla sua squadra.

Roma, si cerca un giovane Totti

Durante questo incontro lo stesso Pallotta si è soffermato poi sulla ricerca di nuovi talenti. Uno dei tanti obiettivi della Roma è proprio quello di crearsi in casa un nuovo Totti, nonostante non sia propriamente così facile.

“Vogliamo provare a trovare il nuovo Messi, il nuovo Ronaldo o il nuovo Totti. E’ un lavoro molto difficile da fare, che impiega molte ore e molte risorse, guardando perlomeno 6000 calciatori”. Così ha chiosato Pallotta sulla questione, augurandosi in questa maniera di arrivare quanto prima a dei successi con la Roma.

Articoli correlati

Back to top button