Serie A

Roma, Mkhitaryan: “La pressione qui non è un problema per me”

Mkhitaryan è in questo momento l’uomo in più della Roma, il giocatore che Fonseca ha atteso (per colpa di tanti problemi fisici) per tutta la prima parte della stagione. Adesso si è ripreso tutta l’attesa con gli interessi: diciassette presenze stagionali, sei gol e quattro assist, nelle ultime sei partite ha realizzato tre reti e tre passaggi chiave.

Roma, Mkhitaryan: “La pressione qui non è un problema per me”

Il suo prestito dall’Arsenal scade a giugno, fosse per Fonseca verrebbe acquistato subito, ma la strada, per via delle tante incognite fisiche, è ancora lunga. Lui, per ora, non ci pensa e si gode il momento: “Ho scelto la Roma per tornare a divertirmi – racconta al blogger Yevgeny Savin per un documentario su Youtube -. Il primo settembre, due ore dopo il match giocato con l’Arsenal, Mino Raiola mi ha detto che avrei dovuto prendere il primo volo per Roma. È successo tutto molto in fretta. Mi ero ripromesso che le cose sarebbero dovute cambiare in questa stagione.

Quando hai 30 anni non hai più tempo da perdere e hai bisogno di andare avanti per continuare a divertirti. A inizio stagione il nostro obiettivo era entrare nelle prime quattro, andare in finale di Coppa Italia e proseguire il più possibile nel cammino Europeo. La pressione qui non è un problema per me. Non per la mia età, ma perché ho giocato in club come Manchester United e Arsenal. La gente qui vive di calcio ed è molto bello”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio