Nazionale

Italia U21-Albania U21 3-1, due gol nel recupero evitano la beffa

Nell’amichevole di Cagliari contro l’Albania Under 21, l’Italia Under 21 di Gigi Di Biagio riscatta il brutto KO contro la Slovacchia trovando le reti della vittoria a recupero inoltrato.

LA CRONACA DI ITALIA U21-ALBANIA U21

Buon primo tempo per gli Azzurrini, che al 27′ sbloccano la gara grazie a Federico Dimarco: il terzino del Parma si inserisce in area di rigore e batte Selmani con un pregevole diagonale. Nella ripresa, invece, la situazione è pressoché tranquilla fino al recupero. Gli ospiti pareggiano al 90′ grazie a Vrioni, che batte Audero con una conclusione a giro. La reazione dell’Italia non si fa attendere e arrivano così due gol in un minuto siglati da Murgia e Parigini: il primo batte il portiere con un tiro dal limite, il secondo viene lanciato in area chiude il match per il definitivo 3-1. Da segnalare, infine, un infortunio subìto da Patrick Cutrone nel primo tempo.

IL TABELLINO DI ITALIA U21-ALBANIA U21

ITALIA U21 (4-3-3): Audero; Depaoli (dal 56′ Calabria), Luperto (dal 76′ Marchizza), Mancini (dal 67′ Romagna), Dimarco; Locatelli (dal 56′ Murgia), Mandragora, Pessina; Orsolini (dal 67′ Parigini), Cutrone (dal 38′ Cerri), Vido (dal 76′ Cassata). Allenatore: Di Biagio.

ALBANIA U21 (4-4-1-1): Selmani; Kryeziu (dall’86′ Ndreu), Tafa, Kumbulla, Hakaj (dall’80′ Ndau); Sulejmanov (dal 46′ Abazaj), Selahi (dal 69′ Zejnullai), Mucolli (dal 46′ Ramadani), Ademi (dall’86′ Nuriu); Bare (dall’80’ Shefiti); Vrioni. Allenatore: Bushi.

Arbitro: Lionel Tschudi (Svizzera).

Marcatori: Dimarco (I, 27′), Vrioni (A, 90’+1′), Murgia (I, 90’+2′), Parigini (I, 90’+3′).

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button