Serie A

Serie A, Sky risponde a Spadafora: “Avevamo dato la piena disponibilità”

Nel pomeriggio di ieri, durante la Domenica Sportiva, il Ministro dello Sport Spadafora, ha accusato Sky e la Lega di non permettere la trasmissione della partite in chiaro, a causa dei diritti e della legge Melandri. In serata è arrivata la risposta dell’emittente televisiva.

Risposta Sky Spadafora

Ci spiace constatare che le ulteriori dichiarazioni del Ministro dello Sport, rilasciate senza alcun contraddittorio alla Rai, continuano a non corrispondere alla verità dei fatti. Infatti contrariamente a quanto detto dal ministro la nostra azienda dichiara che da molti giorni aveva dato la piena apertura alla visione delle partite sui nostri canali Tv8 e Cielo che sono disponibili gratuitamente sul digitale terrestre per tutti i cittadini e non solo per gli abbonati Sky.

Purtroppo le legge attuale impone alla Lega Calcio di non poter far trasmettere le partite in chiaro. Il Ministro aveva però tutte le possibilità di superare questo ostacolo e avrebbe potuto modificare le regole e le leggi ma non lo ha fatto. Questo è compito dell’esecutivo e del legislatore, non delle emittenti televisive. Sky investe da molti anni miliardi di euro con la gioia e la passione di valorizzare il calcio e anche in queste ore molto difficili, tutti i nostri dipendenti e i nostri giornalisti sono a lavoro giorno e notte per offrire il miglior servizio possibile all’intero Paese.

L’interesse economico di Sky è da sempre finalizzato alla crescita dell’azienda, alla tutela del lavoro dei propri dipendenti e dunque a beneficio di  tutto il Paese. Non conosciamo le reali ragioni e i motivi che sono dietro la posizione demagogica del Ministro e di sicuro riteniamo che non sia più tempo di inutili polemiche  ma di affrontare  insieme con senso di responsabilità e competenza  questo momento critico per tutti gli italiani con l’obiettivo prioritario di tutelare la loro salute compresa quella dei calciatori e di tutti gli operatori dello sport.

Articoli correlati

Back to top button