Serie A

Ribery: «Difficile l’addio alla Fiorentina. Euro 2020? Tifo per l’Italia»

Franck Ribery parla del suo addio alla Fiorentina: ecco le dichiarazioni del fantasista francese anche sull’Italia ad Euro 2020

Franck Ribery è tornato a parlare dopo l’addio alla Fiorentina. L’ex attaccante viola, che sarebbe stato proposto anche alla Sampdoria, ha commentato l’addio a Firenze, la situazione del suo futuro e il tifo per l’Italia a EURO 2020.

Ribery: “Io in due anni ho dato il massimo, è la mia mentalità”

Parlando dell’addio alla Fiorentina dice: “È stato difficile. Io in due anni ho dato il massimo, è la mia mentalità. È stata dura perché per tre-quattro settimane non ho mai sentito nulla. Nessuno mi ha chiamato e questo vuol dire che mi hanno mancato un po’ di rispetto. Mi è sembrato che questi due anni in cui ho dato tutto non siano stati riconosciuti”.

Ribery: “Il mio futuro? Non so ma spero di restore in Italia”

Alla domanda su quale sara’ il suo futuro, Ribery risponde: “Non lo so ancora, veramente. Parlo sempre con il cuore ma la mia idea era veramente di continuare con la Fiorentina un anno in più. Però è stata una situazione non facile, anche se non ho mai voluto parlare male della società. Spero comunque di restare in Italia”.

Ribery: “La finale di Euro2020? Spero che vinca l’Italia”

E infine un pensiero anche sulla finale di Euro2020 tra Italia e Inghilterra: “Sono per l’Italia, speriamo che vinca».

Articoli correlati

Back to top button