Serie A

Questo Milan è ‘di sinistra’: 10 gol su 22 arrivano dalla corsia mancina e Pioli sta mostrando il vero Leao

L’inizio di stagione e le prime 13 partite spalmate tra campionato ed Europa League hanno confermato che il Milan di Stefano Pioli pende a sinistra. Sono 10 i gol realizzati sui 22 complessivi nati e creati con iniziativa dal settore mancino del campo e, oltre all’ormai noto Theo Hernandez, in diversi di questi c’è il marchio inconfondibile di Rafael Leao. Un giocatore in continua evoluzione e sempre più trasformato rispetto alla prima versione italiana ammirata nella passata stagione, che anche nel pari contro il Verona ha mostrato i progressi in termini di incisività fatti negli ultimi mesi.

I MERITI DI PIOLI – Col suo contagioso carisma, Ibrahimovic lo ha trascinato a tirare fuori il meglio di sè, ma sono indubbi i meriti di Pioli nella crescita di un giocatore con un talento cristallino e margini di crescita esponenziali. Lo ha responsabilizzato dandogli continuità in termini di impiego dopo aver perso per strada un giocatore centrale come Rebic ed è stato ripagato sinora da 3 gol e 3 assist e da una presenza nella partita che inizia ad essere in linea con le grandi aspettative che il Milan ha riposto nel portoghese classe ’99. L’intuizione di Zvonimir Boban, il principale sponsor del suo arrivo dopo i primi lampi di classe esibiti a Lille, inizia a trovare una rispondenza con la realtà.

L’ULTIMO STEP – Quello che l’anno scorso era un diamante ancora piuttosto grezzo, un giovane di grande potenziale dal quale non ci si poteva immediatamente attendere la capacità di cambiare il volto alle partite, si sta convertendo finalmente in una risorsa preziosa anche dal primo minuto. L’assist per Ibrahimovic nel derby, il doppio passaggio decisivo contro la Roma rimangono negli occhi come le giocate più belle e importanti di questa primissima parte di stagione. Col ritorno del miglior Rebic dopo la sosta, Leao è atteso dal definitivo salto di qualità: quello che porta alla conferma e alla definitiva consacrazione. Per la felicità anche di Boban.

FONTE: calciomercato.com

Articoli correlati

Back to top button