Serie A

Pruzzo: “Dzeko se gioca altre due stagioni ai suoi livelli può raggiungermi”

E’ intervenuto sulle pagine de Il Messaggero, l’ex bomber della Roma Roberto Pruzzo, soffermandosi in particolare sull’importanza di Edin Dzeko. L’attaccante bosniaco che con la doppietta dell’altra sera contro la Sampdoria, ha raggiunto quota 104 gol in maglia giallorossa, sono 138 invece le reti segnate dallo storico centravanti con la Roma.

Pruzzo sul record di reti di Dzeko in giallorosso

Se Edin riuscirà a superarmi? Quest’anno no, almeno credo – ride – Fatemi godere la seconda piazza dietro Totti ancora per un po’… Seriamente, se gioca altre due stagioni ai suoi livelli mi può riprendere. Una quarantina di reti le può fare tranquillamente”.

Conclude sul carattere dell’attaccante bosniaco

“C’è sempre qualcuno che nei confronti del bosniaco ha qualcosa da ridire? Non lo so, forse dipende dal carattere. Dzeko per quello che posso vedere da fuori non è uno che trasmette molte emozioni nel suo modo di essere. Lui è un grande giocatore ma non è il tipo sanguigno che magari può infiammare la gente. Queste sono doti che hai o non hai, non è che puoi impararle. Io però uno come Dzeko me lo tengo stretto. Forse sono cambiati anche i rapporti tra i tifosi e i calciatori. Prima avevamo un contatto intenso, costante. La gente ti stava col fiato sul collo. Ora il giocatore lo vedi soltanto allo stadio o in televisione e non riesci più a creare un rapporto, a scambiarci due parole. Ai miei tempi era differente, nel bene e nel male”.

Articoli correlati

Back to top button