CuriositàMondiali

Senegal, dura protesta dopo l’eliminazione: “La regola del fair-play non ha senso”

Il Senegal non ci sta e, quattro giorni dopo l’eliminazione a Russia 2018, scrive una lettere di protesta alla FIFA. Sotto accusa è la regola del fair-play, per la prima volta adottata ai Mondiali, che ha determinato l’eliminazione della nazionale senegalese in favore del Giappone.

La lettera di protesta del Senegal

“La Federazione ritiene che la nazionale giapponese ha smesso letteralmente di giocare contro la Polonia non appena il risultato della partita parallela si è volto a loro favore. Siamo delusi dalla mancanza di fair play del Giappone. In futuro la Fifa deve punire le squadre che giocano così”, è uno stralcio della lettera degli africani riportata dai media russi.

Ciro D'Auria

Napoletano classe '95, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Al di là della passione viscerale per il calcio, nutre un grande interesse per il basket e il tennis, oltre che per l'arte e il gaming.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button