Serie Minori

Bari, ecco il progetto di Aurelio De Laurentiis: ci sarà anche Reja

E’ in programma oggi alle 12 la conferenza stampa di presentazione di Aurelio De Laurentiis, come nuovo presidente del Bari. Il patron del Napoli ha rilevato la società pugliese fallita, rinominandola SSC Bari con il quale partirà dalla Serie D,  con l’investimento per il primo anno che si aggira intorno ai 3 milioni di euro legato all’impegno a manutenere e valorizzare lo stadio.

Secondo quanto riportato da La Repubblica, l’idea del patron è nata in Trentino, con il numero uno dei partenopei che ha deciso di puntare tutto sulla storica società barese.  Alla guida del club potrebbe esserci un giorno il figlio Luigi, che nonostante gli impegni cinematografici alla Filmauro, è pronto ad abbracciare il progetto calcio della sua famiglia.

Per la parte tecnica, potrebbe esserci Edy Reja. Il tecnico goriziano non si accomoderà in panchina, ma gli verrà affidato il ruolo di supervisore del progetto. Quindi niente settore giovanile del Napoli, come ipotizzato nelle scorse settimane, ma sarà il Bari la sua nuova missione. Un po’ lo confermano anche le parole di De Laurentiis a Dimaro: “Edy è un amico e potrebbe essere dirottato su altre situazioni, come l’acquisto di un altro club”.

Al momento non ci sono comunicazioni ufficiali per Reja che attende notizie, prima di indicare gli uomini adatti a questa nuova avventura. Per il ruolo di tecnico l’ex tecnico goriziano aveva pensato per la Primavera del Napoli ad Alberto Bollini. Un nome – indicato pure dalla cordata di Lotito -che potrebbe essere ora quello del papabile nuovo allenatore del Bari. Resta in piedi anche l’idea che porta a Fabio Viviani storico vice di Reja al Napoli.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button