Juventus, il Fisco spagnolo annuncia: “L’arresto di Ronaldo può avvenire anche in Italia”

Cristiano Ronaldo fenomeno social 7 milioni mi piace per il Buongiorno

Problemi Fisco Cristiano Ronaldo - Nonostante il patteggiamento arriva un annuncio importante per il campione lusitano dalla Spagna

Da questa mattina è partita l’era Cristiano Ronaldo alla Juventus. Quello della Vecchia Signora  è un colpo da 90, visto che ha portato non solo uno dei giocatori più forti sul panorama italiano, ma anche una persona che darà una mano al profitto della squadra bianconera. Proprio quel profitto che lo ha portato nei guai in Spagna dove il Fisco, nonostante il suo arrivo in Italia, sembra non dargli tregua.

Il Fisco spagnolo tiene d’occhio il comportamento del lusitano

Come riporta “Yahoo Sport”, il Fisco spagnolo nonostante l’ultimo patteggiamento continua a braccare il campione lusitano. La lunga battaglia giudiziaria aveva visto il Pallone d’Oro pagare la somma dovuto in seguito al patteggiamento, Oggi però Jose Maria Mollinedo, il segretario generale del sindacato del ministero delle Finanze spagnolo ai microfoni di “Marca” ha annunciato: “Il suo trasferimento in Italia non cambia i suoi problemi col Fisco: se venisse emesso un mandato di arresto, sarebbe attivabile anche lì. I suoi avvocati lo difenderanno in Spagna e controlleremo anche il suo operato sul suolo italiano”. Una condanna con la condizionale che porterà la giustizia iberica a controllare che CR7 non commetta altri passi falsi. In molti pensano che il suo addio dal Real Madrid sia dovuto anche al mancato supporto della dirigenza spagnolo nella battaglia contro il Fisco spagnolo.

TAG