Serie A

Pioli crede nella Champions League e non solo

L'allenatore ha parlato di Champions, Ibrahimovic nel ricordo di Davide Astori

Stefano Pioli, ospite al Festival dello Sport, racconta il suo Milan specie in ottica Champions League. Tra i temi discussi, interessante il suo rapporto con Zlatan Ibrahimovic, e toccante il ricordo di Davide Astori.

Pioli crede nella Champions League

Le sconfitte europee contro Liverpool e Atletico hanno lasciato il segno, ma non hanno fatto perdere la speranza di superare il girone di Champions: “La classifica è molto negativa ma ci sono ancora quattro partite e dobbiamo crederci. Le prestazioni non sono state negative. E poi questo è un Milan che mi entusiasma. È entusiasmante il nostro modo di giocare, ai miei calciatori piace quello che stiamo proponendo. E così è più facile anche raggiungere certi risultati”.

Su Ibrahimovic

“È troppo intelligente, il personaggio Ibra è quello che si vede dall’esterno, ma in spogliatoio è veramente simpatico. Gestirlo è facilissimo. È arrivato con l’atteggiamento perfetto, osservava molto chi aveva accanto per capire con chi aveva a che fare. Poi ha preso il ruolo del leader tecnico ed emotivo, è una figura completa ed importante, una grande persona. L’uomo intelligente sa quando è il momento di intervenire”.

Su Davide Astori

“Quando lo conobbi, dissi allo staff ‘questa volta abbiamo trovato il capitano con la C maiuscola. La sua scomparsa ha segnato tutti. Basta ricordare il giorno del funerale di Davide, la partecipazione che c’era. Ed erano persone che non potevano averlo conosciuto come abbiamo fatto noi, la sua semplicità era straordinaria”.

Articoli correlati

Back to top button