Serie A

Inter, Spalletti: “Abbiamo pagato il conto della gestione”

Luciano Spalletti ha commentato così ai microfoni di Sky Sport la gara contro la Juventus: “Cosa è successo? La squadra aveva fatto fatica, ma se aveva retto a qualche assalto, noi eravamo in deficit di fiato e forza. L’episodio su come è andata dentro la palla di Cuadrado, ti mette delusione e quindi arriva anche la terza rete”

Sulla sostituzione di Icardi: “Volevo togliere Perisic, ma luo mi ha detto che stava bene. A me lui serviva per la fase difensiva. Però se poi finisce così, significa che la sostituzione è stata sbagliata”.

“La squadra meritava. ha fatto una partita di sacrificio, ma anche di intensità che si è vista nella fase difensiva. Questa è calata nel secondo tempo, ed ha fatto la differenza. Una volta scala il terzino, una volta il centrale quindi perdi qualcosa”.

Hai mai sperato di andare sul 3-1: “Candreva ha messo al centro per Icardi. Ma l’inferiorità numerica ci ha fatto spendere tanto. E’ stato un continuo scalare a destra e sinistra, ma noi abbiamo pagato tutto nei minuti finali. Si gestisce bene per lunghi tratti, ma il conto della gestione lo paghi nei minuti finali. A noi è capitata la palla del 3-3, ma quello diventa tutto un meccanismo difficile da superare”.

Cosa lascia questa partita: “Quello che ti rimane è difficile da gestire. I calciatori non sono quelli che si può raccontare, ma mai menefreghisti del risultato o della loro squadra. Hanno un cuore, anima e serietà professionale. Un pubblico di questa sera, deve meritare di più. Spesso si fa vedere lo striscione che contesta quello e quell’altro, ma non si fa vedere la professionalità o le lacrime di un giocatore.

 

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button