Champions LeagueSerie A

Roma, Salah: “Mi dicevano di restare in Italia, ma io volevo vincere in Premier”

La sua cessione e la sua esplosione in Inghilterra, hanno spinto in molti a chiedersi: perché la Roma ha ceduto Mohamed Salah? Il giocatore egiziano ex dei giallorossi ha infatti trascinato il Liverpool nella finale di Champions League in programma sabato sera a Kiev contro il Real Madrid.

Parole Salah UEFA Roma Liverpool: “Mi dicevano di restare in Italia”

Arrivato all’atto finale, ora Salah non vuole fermarsi, come ha raccontato al sito ufficiale della UEFA: “Sarebbe un’impresa eccezionale, giocare in finale è un sogno che diventa realtà. Lavorare sodo è stata la chiave. La cosa più importante è mantenere questo livello e riuscirci anche nella stagione successiva, ma adesso abbiamo una finale quindi dobbiamo pensare solo a quello”.

L’egiziano ha poi parlato della sua possibile permanenza a Roma: “Ci ho creduto, ho giocato due anni a Roma e ho disputato due grandi stagioni, tanto che tutti mi dicevano di rimanere. Io, però, avevo in mente di andare in Inghilterra ed avere successo lì. I miei idoli? Totti, Ronaldo e Zidane”

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button