Champions League

Sacchi: “Un’Inter aggressiva può mettere paura al Manchester City”

Arrigo Sacchi, ex allenatore del Milan e c.t. della Nazionale italiana di calcio, sulla Gazzetta dello Sport, ha analizzato la finale di Champions League tra Manchester City e Inter, in programma questa sera. Di seguito le sue parole.

Le parole di Arrigo Sacchi sulla finale di Champions League tra Manchester City e Inter

Tutti danno per scontata la vittoria del Manchester City, ma bisogna sempre ricordare che nel mondo del calcio non c’è nulla di scontato e questo sport è bello anche (e soprattutto) perché vivi d’imprevedibilità. Certo la squadra di Guardiola è favorita, ci mancherebbe altro, in virtù di un maggiore tasso tecnico e di un gioco sperimentato nel corso degli anni in cui si sono aggiunti campioni del calibro di Haaland. Ma l’Inter può dire la sua, può mettere in difficoltà gli inglesi, ne sono convinto perché ne ha le capacità e le armi. L’importante è che non abbia timore, che voglia stupire il pubblico e che tutti, ripeto tutti, i ragazzi di Simone Inzaghi siano disposti al sacrificio in nome della causa comune“.

Sull’Inter: “A tutto ciò aggiungiamo che i ragazzi di Simone Inzaghi hanno già messo in bacheca la Supercoppa di Lega e la Coppa Italia. Ciò significa che questa squadra sa prepararsi con metodo e con efficacia alle sfide decisive, guidata dalle idee di un allenatore che non è uno stratega, ma un abilissimo tattico contro il quale non si possono commettere errori perché è pronto a castigarti in qualsiasi momento”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio