Serie A

Milan, Gandini: “Nessuna condizione per tornare in rossonero. Lega? Buone possibilità”

Sembrava destinato a tornare al Milan, ma invece Umberto Gandini, ex ad della Roma non vestirà di nuovo i colori rossoneri. Ai microfoni di Sky Sport l’ex dirigente giallorosso ha parlato della sua avventura con la Roma: “Il bilancio è sicuramente positivo, è stata un’esperienza importante sul piano professionale e umano. La società è ben strutturata e la squadra è stata ben guidata nelle ultime due stagioni: abbiamo ottenuto 2 qualificazioni in Champions, con la ciliegina della semifinale della passata edizione. Fuori dal campo è andata bene, con l’arrivo di sponsor come Qatar Airways”.

Riguardo il suo mancato ritorno al Milan: “È stata un’estate complessa, la scelta di Gazidis nel ruolo di ad, che prenderà in consegna dal primo dicembre, ha portato a una serie di consultazioni. Io ho un buon rapporto con lui ma ad oggi non ci sono le condizioni per entrare in società. Sono libero”.

La prossima giornata di campionato vedrà i rossoneri affrontare l’Inter nel derby: “Il calcio italiano senza le due milanesi ha perso importanza. Il rientro di Milan e Inter al top porta prestigio e interesse a tutto il movimento. Sarà un derby importante per la classifica: l’Inter era partita male ma si è rimessa in carreggiata, il Milan ha una partita da recuperare e ha cominciato a giocare bene. Sarà una gran bella partita, Spalletti ha un piccolo vantaggio perché gioca in casa”.

Discorso che si sposta poi sulla Nazionale: “Il discorso è complesso, possiamo dire che c’è un buon numero di giovani talenti ma il ricambio generazionale è arrivato tardi. Ora abbiamo tanti buoni talenti che però non hanno minuti ed esperienza, devono formarsi a livello di club e di Nazionale. Abbiamo fatto bene con l’Under-17 e l’Under-19, è questione di tempo. Mancini ha la possibilità di far bene, la Nations League è un palcoscenico importante”.

Chiusura sul suo possibile impiego in FIGC o Lega: “Mi sento libero di scegliere cosa fare ed è una novità dopo 25 anni. Ho tempo per valutare le opportunità, che spero arrivino e si concretizzino. L’elezione federale sarà il 22 ottobre, vedremo come andrà e le decisioni che verranno prese. La Lega è un posto che ho frequentato e che conosco, manca l’ad e sarei interessato“.

Pasquale Barbato

Avvocato per passione, giornalista di professione, Pasquale Barbato ha una sola missione: la sta ancora cercando. Tifoso del Napoli, ama i motori, la buona cucina e la sua fidanzata

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button